Seppie in zimino

Fonte foto: Tribù golosa
Fonte foto: Tribù golosa

Buongiorno oggi c'è finalmente il sole e come ho detto in trasmissione alla Cri sono contenta, perché alzarmi con il sole mi mette di buon umore. La ricetta di oggi l'ho presa direttamente da una grande donna massaggiatrice, Ilenia. Ieri insieme a lei siamo andate a Firenze e durante il viaggio in macchina abbiamo condiviso delle esperienze tra cui quelle culinarie e lei mi ha detto che aveva cucinato la bietola con le cosce di polle e da lì è arrivata la ricetta con la bietola e le seppie e per essere più precisi le "Seppie in zimino" non mi era nuova questa parola zimino che poi come abbiamo detto in trasmissione io e la Cri, credevamo che si scrivesse in una sola parola inzimino.

A parte questa breve digressione il piatto secondo me è buonissimo io l'ho già mangiato ed è un piatto classico e appartiene alla tradizione della Liguria in particolare è legato a Genova, informandomi su Wikipedia ho scoperto il significato della parola zimino, è un modo di cucinare alcuni pesci facendoli cuocere con bietole e spinaci precedentemente lessati. La parola zimino deriva dall'arabo "samin" che significa "grasso, burroso" e in Liguria ci si riferisce allo zimino come una zuppa densa e "accomodata" e si ritrova in molte ricette con i ceci, le lumache, trippe. Se penso alle seppie in zimino appena cucinate penso alla consistenza "Burrosa" intinta nel sugo di pomodoro che amalgama la bietola alle seppie con un gusto avvolgente che si sciogli in bocca proprio come il burro.

Seppie in zimino

Ingredienti per 2 persone
Una grossa seppia o due seppie di media grandezza
1 cipolla
1 carota
mezzo sedano
Mezzo aglio (facoltativo)
Due mazzi di bietola
Una scatola di passata di pomodoro (o pomodorini)
Olio di oliva extravergine
Sale
Un pizzico di Peperoncino

Preparazione
Pulite ed eviscerate le seppie, sciacquatele e tagliatele a rondelle (potete già prenderle pulite in pescheria). Pulite la bietola e togliete le coste più grandi e dure e prendete le foglie morbide e piccole e lessatele, una volta cotte togliete tutta l’acqua, strizzandole (se avete poco tempo potete acquistare quelle surgelate o già pronte). In una padella fate un soffritto di cipolla, carota, mezzo sedano e un mezzo spicchio di aglio (facoltativo), dopo pochi minuti potete aggiungere le bietole e un poco di sale e fate cuocere a fuoco lento per pochi minuti, poi aggiungete la passata di pomodoro e le seppie, aggiustate di sale e aggiungete un pizzico di peperoncino e cuocete a fuoco dolce per circa 30 minuti, il tempo necessario per cuocere le seppie e far restringere un po’ il sugo. Potete accompagnare le vostre seppie in zimino con delle fette di pane abbrustolite.

Ilenia S. di Ponte a Elsa

Mandate le vostre ricette a michela@radiolady.it 

Seguitemi anche su Facebook

www.facebook.com/groups/cucinarechebonta/

Potete ascoltare la ricetta sulle frequenze di Radio Lady 97.7 di Empoli (Fi) oppure sui 102.100 nelle zone di Pisa, Lucca, a partire dalle 8:35 circa ogni giovedì. Il sabato mattina verso le 10:40 c'è cucinare che bontà internazionale, con le ricette da tutto il mondo.


loading...