Gli scritti di Michelangelo Picone su Dante approdano a palazzo del Pegaso

dante_alighieri

Una raccolta dei principali scritti su Dante di Michelangelo Picone (1943-2009), fatta eccezione delle letture comprese nella Lectura Dantis Turicensis da lui curata assieme a Georges Güntert (2000-2002) e dei saggi racchiusi nei volumi Vita nuova e tradizione romanza (1979) e Percorsi della lirica duecentesca. Dai Siciliani alla Vita nova (2003), sarà presentata lunedì prossimo, 11 dicembre, alle 17.15 nella sala Gonfalone di palazzo del Pegaso a Firenze (via Cavour, 4).

‘Scritti danteschi’ (Longo Editore) sono testi di assoluto valore nel campo degli studi nel quale Picone è stato figura internazionalmente riconosciuta di primo piano. Lo studioso ha insegnato all’Università della Florida alla McGill University di Monreal e all’Università di Zurigo. I suoi contributi sono tuttora fondamentali per chiunque affronti gli studi su Dante e le sue opere.

I saggi sono stati scritti in un arco di tempo compreso tra il 1974 ed il 2008: trentaquattro anni di indagini appassionate e di scavo profondo su tutti gli aspetti dell’opera dantesca. Dante fu sicuramente l’autore prediletto da Picone e, accanto a lui, Boccaccio e Petrarca.

Alla presentazione del volume interverrà il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani.

Parteciperanno inoltre Marcello Ciccuto presidente della Società Dantesca Italiana; Leonardo Cappelletti vicepresidente dell’Unione Fiorentina Museo Casa di Dante; Paola Allegretti consigliera scientifica della Società Dantesca Italiana; Johannes Bartuschat Universität Zürich. Sarà presente l’editore Alfio Longo.

Fonte: Consiglio Regionale della Toscana - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina