I Medicei puntano sul senza glutine, la “cultura della gastronomia” ora è per tutti

Un investimento di quasi 4 milioni di euro per la realizzazione dei nuovi spazi produttivi dedicati al Gluten Free


medicei4

I Medicei opera da oltre 40 anni nel settore della gastronomia con la produzione di piatti pronti frutto della tradizione culinaria italiana e delle più innovative tecniche di produzione. Con I Medicei “la cultura della gastronomia” è arrivata sulla tavola di tutti ed ora lo sarà ancora di più.

Nella tarda serata di ieri, venerdì 15 dicembre, nella sede di via dell’industria a Montelupo Fiorentino (Fi) sono stati inaugurati i nuovi spazi dedicati esclusivamente alla produzione di cibo senza glutine.

Un investimento di quasi 4 milione di euro per la realizzare del fabbricato con circa 2.500 metri quadrati disponibili in cui hanno trovato collocazione: il laboratorio di produzione senza glutine e una cella frigo di circa 600 metri quadri per lo stoccaggio dei prodotti finiti pronti per la distruzione a negozi e supermercati in tutta Italia.

Tutti i prodotti de I Medicei sono qualificati da alti standard qualitativi frutto di una attenta selezione delle materie prime e di una costante ricerca tecnologica. Grazie a questo instancabile impegno l’azienda ha ottenuto nel 2014 la Certificazione BRC, British Retail Consortium, lo standard globale specifico per la sicurezza degli alimenti.

In molti hanno preso parte alla serata d'inaugurazione tra questi: l'onorevole Lorenzo Becattini, il primo cittadino di Montelupo Fiorentino, Paolo Masetti, il vicesindaco Nesi e l’assessore Londi e il sindaco di Lastra a Signa Angela Bagni. Presente anche l’Associazione Italiana Celiachia con la sua coordinatrice per l’Empolese Valdelsa Roberta Campigli.

Storia- Nella veste attuale l’azienda nasce nel 1995, ma la sua storia affonda le radici negli anni settanta del novecento quando il fondatore, Loris Paoletti, valorizzava i suoi negozi di macelleria con piatti pronti, arricchendo e ingrandendo i negozi che aveva ereditato dal babbo Carlo. Il primo laboratorio gastronomico vede la luce a Firenze, poi I Medicei si è trasferita a Lastra a Signa e dal 2004 ha sede a Montelupo Fiorentino (Fi) in uno sviluppo continuo che ha portato ieri al taglio del nastro nei nuovi locali dedicati al Gluten Free. La ragione sociale è un chiaro contributo alla famiglia de’ Medici, ed in particolare alla figura di Caterina le cui pietanze hanno fatto grande il nome della Toscana alla corte di Francia. I prodotti medicei portano in tavola il buono delle ricette tradizionali e la sicurezza dei moderni processi di produzione rivolgendosi a tutti quei consumatori che non hanno tempo da dedicare alla cucina, ma che non intendono scendere a compromessi sulla qualità di ciò che mangiano, sia a livello di gusto che di salubrità del prodotto. 

Il senza glutine- La nuova sfida de I Medicei si chiama Gluten Free: ovvero la produzione di alimenti sani e sicuri che siano di globale fruizione, cioè, anche per quella fascia di popolazione, sempre più numerosa, che necessita di speciali cure e attenzioni, i celiaci. La celiachia è una malattia molto diffusa che provoca gravi sintomatologie in cui l’unica cura è la dieta senza glutine. L’azienda si è adoperata per produrre alimenti che siano, non solo senza glutine e quindi sicuri per i celiaci, ma anche gustosi, tanto da poter essere consumati da chiunque, senza rinunciare alla buona tavola. Tutto questo ha portato alla nascita del nuovo stabilimento interamente dedicato al gluten free, poiché la produzione di queste pietanze necessita di spazi dedicati in cui i vari ingredienti non entrino assolutamente in contatto con il glutine. Gli alimenti vengono confezionati in atmosfera controllata e questo consente di aumentare la shelf life del prodotto, tanto da poter essere consumato anche fuori casa. Davvero una rivoluzione per il celiaco che, per problemi di contaminazione, non poteva permettersi di mangiare fuori casa e questo lo escludeva da alcuni aspetti della vita sociale. I Medicei ha investito tempo e denaro nella produzione di alimenti “Gluten Free ready to eat” che possono essere consumati a casa, in ufficio, ovunque lo si desideri.

I Medicei e l’industria alimentare italiana- Il mercato e le principali variabile economiche mostrano delle ottime performance per quanto concerne l’industria alimentare italiana: le esportazioni sono in costante aumento, il fatturato e il totale dei consumi sono rimasti pressoché invariati per la prima parte di questo decennio, ma per il 2017 l’andamento ha evidenziato un netto miglioramento con un + 1,5%. Per quanto concerne i piatti pronti rispetto al 2015, il 2016 ha registrato un aumento del fatturato del + 7% e le previsioni per il 2017 sono molto interessanti.

La maggior parte delle imprese che operano nel settore alimentare sono di piccola o media entità, ma molto eterogenee per sevizi e prodotti offerti. I Medicei sono un ottimo compromesso: sono rispettate le ricette di una volta utilizzando processi all’avanguardia, e soprattutto grazie agli investimenti, è possibile soddisfare ancora di più il cliente per quanto riguarda il servizio, grazie al continuo implemento e all’ottimizzazione della logistica.

Una natura decisamente dinamica quella de I Medicei che ha impiegato risorse in modo continuativo negli spazi produttivi, sulla logistica ma anche nella ricerca di sempre migliori tecniche di produzione. L’azienda nel 2004 poteva contare su circa 1.200 metri quadri produttivi, 15 addetti con un fatturato di 2 milioni e 500 mila euro. Oggi gli spazi produttivi ammontano a quasi 5.000 metri quadri, con aree adibite a laboratori ed altre a sostegno della logistica, con un implemento degli addetti tra diretti e indiretti di circa 50 unità. I risultati conseguiti in questi anni sono di assoluto rilievo tanto che nel 2017 il fatturato sfiorerà i 10 milioni di euro.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Montelupo Fiorentino

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina