Un Prato di libri, quinta edizione del Festival della lettura per bambini e ragazzi

foto conf. stampa

Un racconto corale fatto di passione, entusiasmo e attenzione verso il prossimo con alla base tanto amore per i libri e la volontà di far germogliare nei più piccoli, come fiori in un prato, la voglia di leggere. E' il racconto di un Prato di libri, il Festival della lettura per bambini e ragazzi che l'associazione onlus il Geranio promuove per il quarto anno consecutivo con un cartellone ricco di iniziative che comprendono presentazioni di libri, mostre, iniziative nelle scuole, incontri con autori e illustratori, notti bianche da trascorrere leggendo favole in compagnia di un cantastorie e spettacoli teatrali.

Una rassegna di oltre 70 eventi che è stata presentata questa mattina da Giulia Benelli del Geranio insieme agli amministratori di tutti i comuni della provincia, Simone Mangani, Sofia Toninelli, Fabiola Ganucci, Fabiana Fioravanti, Rossella De Masi e Stefano Ferri e ai rappresentanti delle tantissime associazioni coinvolte nell'iniziativa.

Tanti i nomi di spicco del mondo dell'editoria per l'infanzia coinvolti in un Prato di libri: Anna Cerasoli, Anna Sarfatti, Erminia dell'Oro, Roberto Parmeggiani fresco reduce del “Bologna ragazzi award” all'interno del Festival del Libro per ragazzi di Bologna, e poi ancora Giusi Quarenghi, Roberto Innocenti, Roberto Piumini e molti altri che incontreranno i ragazzi nelle scuole dell'intero territorio in un lungo lasso di tempo che andrà dall’inizio di marzo fino alla fine di maggio. Ma dicevamo che sono oltre 70 gli eventi, aperti al pubblico, che si concentrano prevalentemente nei tre giorni del Festival 8, 9 e 10 aprile ma che iniziano già in marzo con un pre-festival e una mostra itinerante che promuove la rassegna attraverso i volti dei numerosi personaggi che nel corso degli anni hanno animato il festival.

Vediamo un po' di dettagli.

NOTTE BIANCA - Sono complessivamente otto le occasioni per lettori insonni (tra gli 8 e gli 11 anni) da trascorrere insieme al 'raccontalibri' Sergio Guastini lungo tutti i comuni della provincia. L’inaugurazione avverrà con la notte bianca di sabato 5 marzo al Museo del Tessuto di Prato, a seguire le Scuderie della Villa di Poggio a Caiano (12 marzo), poi tre appuntamenti nella scuola primaria di Vaiano (19 marzo, 16 aprile e 7 maggio), poi lo Spazio Giovani di Montemurlo (2 aprile), il Salone Consiliare del Comune di Carmignano (9 aprile) e infine il Mumat ex Meucci a Vernio (30 aprile).

LA TANA E L'OLIO DI UN PRATO DI LIBRI – Dislocata in piano centro storico, nella saletta Valentini di via Ricasoli, La Tana di un Prato di libri vuol essere un laboratorio officina e segreteria del Festival a partire dal 19 marzo. La Tana sarà luogo di incontro e di confronto per associazioni, volontari, genitori e istituzioni coinvolti nel festival. Fino al 10 aprile sarà anche la sede nella quale acquistare l’Olio di un Prato di libri messo a disposizione dalla Fattoria di Morello per raccogliere fondi a sostegno della rassegna. Ogni bottiglia ha una veste inedita ed esclusiva con i testi di Roberto Piumini e i disegni di Roberto Innocenti.

8-9 E 10 APRILE, IL FESTIVAL – Fra gli appuntamenti delle giornate clou di un Prato di libri c'è il Teatro Politeama dove si terranno tre diverse iniziative. L’incontro di venerdì 8 aprile con lo scrittore e giornalista Luigi Garlando, autore di Per questo mi chiamo Giovanni e della serie Gol, sul tema che unisce legalità e sport. Sabato 9 aprile lo spettacolo di Gek Tessaro Il cuore di Chisciotte preceduto da un’overture del Coro Euphonios e infine domenica 10 aprile Giorgio Scaramuzzino con L’Armandone della Pimpa. Sempre al Politeama, domenica, si terrà la premiazione dei vincitori dei due concorsi promossi nelle oltre settanta scuole pratesi, da quelle dell’infanzia alle medie superiori.

E ANCORA - Per una città che fiorisce in occasione del festival e che propaga interesse turistico: mostra mercato dei libri e delle piante Ogni fiore è un profumo ispirata all’esperienza londinese di Columbia road Market e la mostra fotografica Facce da libro: gli autori del festival negli scatti di Angela Bartoletti. La mostra itinerante si potrà ammirare fino al 29 febbraio nei locali della trattoria da Soldano, dal 1° marzo (e fino al 9) si sposterà al Caffè letterario Bacchino, in piazza delle Carceri, e infine dal 10 marzo (e fino al 18) raggiungerà gli spazi della libreria Mondadori in piazza San Marco. Il Festival promuove inoltre, in collaborazione con CoderDojo Prato, la progettazione e creazione di I un Prato di libri, la messa in cantiere di una Libreria virtuale in collegamento con le scuole, dove i ragazzi possono inserire le schede dei libri letti lasciano i propri personali commenti.

I PRIMI APPUNTAMENTI – Fra le prime anticipazioni sabato 2 marzo (ore 21.30) c'è lo spettacolo La Gramma delle Fanta sul palcoscenico dell'ex Chiesa San Giovanni. Mentre martedì 8 marzo (ore 17) a palazzo Buonamici la presentazione del libro di Giovanna Zoboli Il topo che non c’era: topo nel Palazzo e merenda con i biscotti di Topolino realizzati dalla pasticceria del Nuovo mondo.

UN PO' DI NUMERI DELLA PASSATA EDIZIONE - La quarta edizione del festival si propone di continuare sull'onda dei grandi numeri delle passate edizioni. Nel 2015 parteciparono 31 scuole fra materna, primaria e secondaria di primo grado e furono 1556 i disegni realizzati dai ragazzi, quattro le notti bianche, 17 i commercianti del centro storico di Prato coinvolti, 11 fra librerie, biblioteche, palazzi e piazze con maratone di lettura. In tutto parteciparono più di 1.500 bambini nei laboratori creativi, e oltre 2.000 gli accessi agli spettacoli teatrali.

un Prato di libri è organizzato dall’associazione Il Geranio Onlus con il contributo e il patrocinio di Regione Toscana, Provincia e Comune di Prato, dei Comuni di Cantagallo, Vernio, Vaiano, Montemurlo, Poggio a Caiano e Carmignano, oltre a tantissimi altri partner. Il ricavato della manifestazione è devoluto ai progetti di integrazione dei bambini con disabilità supportati dall’associazione. Per prenotazioni e informazioni è possibile contattare il numero 335/5283717 o via mail a unpratodilibri@gmail.comwww.ilgeranio.euwww.facebook.com/UnPratodilibri

Tutte le notizie di Prato

<< Indietro
torna a inizio pagina