Don Milani, una mostra al Cattaneo di San Miniato: "I giovani imparano l'inclusione"

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

San Miniato rende omaggio alla figura di don Lorenzo Milani e lo fa con i giovani dell'IT Cattaneo. Giovedì 11 febbraio alle 10.30 prenderà il via 'Gianni e Pierino', la mostra sull'educatore fiorentino che prende spunto da una delle sue opere più note, ovvero 'Lettere a una professoressa'. Il Cattaneo sarà la prima scuola toscana a ospitare i trentuno pannelli che ripercorrono la visione dell'educazione di don Milani, un'educazione fondata sull'inclusione e su prendersi cura l'uno dell'altro.

'Gianni e Pierino' è organizzata dalla Fondazione Don Lorenzo Milani assieme al Dramma Popolare e al Comune di San Miniato, oltre ovviamente alla collaborazione con l'IT Cattaneo. Resterà aperta per quindici giorni - tutti i giorni tranne le domeniche - e sarà visitabile da chiunque, sia alunni sia cittadini.

Stupisce che sia un istituto tecnico a ospitare la mostra, ma fino a un certo punto. "Con tutto il rispetto, ma il Cattaneo ha un passo in più rispetto alle altre scuole. Questa collaborazione con il Dramma Popolare e col Comune fa sì che facendo rete si possa fare cultura" ha dichiarato il sindaco Vittorio Gabbanini.

Il dirigente scolastico del Cattaneo, nonché reggente del Sacchetti, Alessandro Frosini da tempo aveva in mente un progetto sul presbitero di Barbiana. Da ottobre a giugno la figura di Milani sarà protagonista al Cattaneo e 'Gianni e Pierino' si inserisce in un ricco programma che potrebbe portare a San Miniato anche il documentario sul prete e un altro progetto, da articolare, su alunni e genitori che parlano di tempi di attualità.

Lo stesso Frosini e le professoresse Marianna Castiglione e Laura Baldini hanno affermato: "La mostra è divisa in sei aree tematiche che ruotano attorno all'inclusione. La povertà oggi è diversa e va aggiornata, ma dobbiamo riflettere sulle 'provocazioni' di don Milani". Inoltre, le classi delle primarie del Sacchetti hanno deciso di andare a Barbiana per il viaggio d'istruzione di quest'anno.

La mostra, curata nell'allestimento da Filippo Lotti, rientra anche in un piano più ampio su Don Milani portato avanti dal Dramma Popolare. Lo ha spiegato il presidente Marzio Gabbanini: "Agganciare i giovani e le scuole è importante, si parla di educazione vera e il livello è molto alto". La qualità è elevata, come ha aggiunto il vice sindaco Chiara Rossi: "Il punto saldo della mostra, e non solo, è l'inclusione. Non si vuole lasciare nessuno da solo o indietro. Il fatto che i ragazzi lo imparino è importante".

 

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina