Il sindaco Nogarin convoca il sindacato di polizia penitenziaria

Accogliamo con molto favore che il Sindaco Nogarin abbia convocato alle 16:00 del 2 luglio 2018 un incontro con la UIL PA Polizia penitenziaria di Livorno presso il Palazzo comunale. Si tratta di un invito – rende noto il Segretario Generale Provinciale Mauro Barile - chiesto vivamente dalla UIL a seguito dell’aggressione in danno di un Assistente capo di Polizia penitenziaria avvenuta il giorno 15 u.s. nel carcere delle “Sughere”.

Nell’occasione della visita condotta da Filippo Nogarin al penitenziario labronico - che ricordiamo ha sorpreso molto positivamente tutti gli operatori, in particolar modo gli Agenti - il giorno successivo a quello in cui si è consumato l’episodio, ho avuto la possibilità – dichiara Barile – di fare uno scambio di considerazioni con il Sindaco.

In quei pochi minuti che mi ha potuto dedicare, visti gli impegni programmati da tempo per la giornata del sabato 16 giugno, ho avuto la possibilità – aggiunge il Dirigente sindacale - di illustrare, oltreché le sensazioni vissute dal personale di Polizia penitenziaria determinate dall’accaduto, le circostanze in cui gli Agenti sono costretti ad assolvere il mandato istituzionale, garantito solo grazie all’alto senso del dovere e di responsabilità, se si considerano le carenze del penitenziario dal punto di vista strutturale e le deficienze delle risorse umane ed economiche, che incombono sull’intero sistema.

La risposta di Nogarin all’appello della UIL, dopo la solidarietà che ha portato personalmente alla Polizia penitenziaria – conclude il sindacalista con un eufemismo – è il secondo riflettore che si accende su uno dei tasselli del tessuto sociale Livornese, che negli anni passati non ha riscosso la giusta e opportuna considerazione, iniziando proprio dalla stessa Amministrazione penitenziaria, che lo governa.

Fonte: Uilpa Polizia Penitenziaria - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro
torna a inizio pagina