‘Ferri taglienti’ a Scarperia e ‘Ingorgo sonoro’ a San Piero a Sieve, un sabato tra cultura storica e musica


La 45a edizione della mostra dei Ferri taglienti a Scarperia e la 18a edizione di Ingorgo sonoro a San Piero a Sieve. Sabato 7 luglio il Comune di Scarperia e San Piero vivrà una giornata nel segno della cultura storica e della musica.

Si è tenuta questa mattina, lunedì 2 luglio, al palazzo del Pegaso, alla presenza del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani e della consigliera Fiammetta Capirossi, la conferenza stampa di presentazione dei due eventi.

A Scarperia, la mostra dei ferri taglienti avrà per tema “Navajas da sogno”, la collezione del Museo Municipal de la Cuchilleria de Albacete che offre un significativo confronto tra gli aspetti della tradizionale produzione di lame di Scarperia con quelle del paese di Albacete. Si tratta di 140 pezzi di peculiare rilevanza storica e artistica distribuiti in coltelli, navajas, pugnali e forbici realizzati tra il XVIII ed il XXI secolo. L’inaugurazione è in programma sabato 7 luglio alle 11 negli spazi del palazzo dei Vicari a Scarperia.

Sempre sabato 7 luglio, a San Piero a Sieve, torna ‘Ingorgo Sonoro’, l’evento musicale che richiama dalle diecimila alle quindicimila persone, con venti tra i migliori dj della Toscana. Per una notte il centro storico di San Piero a Sieve si trasforma in una discoteca a cielo aperto, dando ai visitatori la possibilità di ballare e divertirsi ascoltando differenti tipologie di musica.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Federico Ignesti, sindaco di Scarperia e San Piero, con l’assessore Marco Casati,  il presidente della Pro Loco di San Piero a Sieve, Sauro Bani, i direttori artistici dell’Ingorgo Sonoro, Luigi Maione e Giulia Bani.

“L’artigianato di qualità tipico della Toscana trova nei coltelli di Scarperia una delle vette più elevate. Gli amanti dei coltelli potranno apprezzare quest’anno anche i collegamenti con i maestri di questa arte a livello europeo”, è il commento del presidente Giani, che ricorda la collezione in arrivo dalla Spagna. La mostra dei ferri taglienti di Scarperia è un “successo rinnovato”, l’Ingorgo sonoro di San Piero a Sieve è un “evento sempre più atteso di anno in anno”, secondo Fiammetta Capirossi. La consigliera porta l’attenzione all’esperienza della “zona di decompressione, che negli ultimi anni rappresenta una interessante particolarità. In questa area chiunque potrà rilassarsi e riprendersi da eventuali esuberanze alcoliche prima di rimettersi in auto per tornare a casa. Si tratta di una risposta efficace rivolta a chi vorrà divertirsi, ma in sicurezza”. La “zona decompressione" si troverà nello spazio dell’Area Feste, vicino al centro storico e al cuore della festa, e sarà comodamente raggiungibile a piedi. Darà la possibilità di rilassarsi, facendo colazione con pizze, cappuccini e brioches e ascoltando lounge music, prima di rimettersi in viaggio.

L’ingresso a ‘Ingorgo sonoro’ costa 2 euro, ampio parcheggio gratuito nei pressi della rotonda centrale di San Piero.

Fonte: Toscana Consiglio Regionale

Tutte le notizie di Scarperia

<< Indietro
torna a inizio pagina