Musica Automata, il fiorentino Leonardo Barbadoro guida la più grande orchestra di robot al mondo

leonardo_barbadoro_koolmorf_widesen_musica_automata_2018_07_06_2

Musica Automata è il nome del nuovo album di Leonardo Barbadoro, un produttore fiorentino di musica elettronica ed elettroacustica conosciuto anche sotto il nome di Koolmorf Widesen. Questo album conterrà musica per robots controllati tramite un computer portatile.

Questi robots sono oltre 50 strumenti acustici (pianoforte, organi, strumenti a fiato, percussioni etc) e fanno parte della Logos Foundation a Gent, in Belgio. Essi ricevono messaggi digitali MIDI che contengono precise informazioni per l’esecuzione musicale.
Musica Automata è una vera e propria esperienza multisensoriale, durante la quale lo spettatore può sentire e vedere da dove provengono i suoni, può osservare i robots, e trovare la precisa correlazione tra il movimento dello strumento ed il suono percepito.

L’esecuzione strumentista di un automa, grazie alla sua estrema precisione, può superare su molti fronti quella di un musicista tradizionale, e dunque introdurre nuove possibilità espressive mai sperimentate fino ad ora. Accanto all’accurato controllo digitale, però, convivono la reale performance ed il suono acustico autentico degli strumenti che suonano in uno spazio reale. Gli automi musicali sorpassano spesso le possibilità esecutive umane, ma la musicalità dell’opera e il suo impatto emotivo si mantengono vive grazie alla versatilità dei robots i quali non si limitano a una mera riproduzione artificiale.

Si tratta infatti di un’esecuzione che è comunque frutto di una mente umana, scevra però dal contatto umano diretto con lo strumento. Questo fa sì che l’idea musicale concepita, una volta elaborata e tradotta in linguaggio MIDI, sia eseguita dai robots senza perdere in alcun modo il suo valore artistico.

Chi è Leonardo Barbadoro

Nato a Firenze nel 1987, nel 2002 Leonardo Barbadoro, al tempo chitarrista in alcuni gruppi di ispirazione post-rock, ha prende il nome di Koolmorf Widesenper iniziare a comporre i suoi primi pezzielettronici. All'inizio del 2007 esce il primo CDufficiale omonimo per l'etichetta romana (ECG). Il disco riceve un ottimo riscontro dalla critica e lo porta a suonare in tutta Europa (dove ha condiviso il palco con artisti come Apparat, Venetian Snares, The Herbaliser, DJ Spooky, Fuck Buttons, Luke Vibert, Borgore, Shackleton, Legowelt, 808 State, The Bug, Tim Exile e molti molti altri). Nel 2009 esce "Melodies Fork Now" per l'etichetta genovese EVES un discoricco di influenze e contaminazioni (dalla musica elettroacustica alla jungle) il quale viene acclamato dalla stampa specializzata come uno dei migliori dischi underground di musica elettronica in Italia.Nel 2014 esce JX-EP pe rl’etichetta americana "Wil-ru”, disco che racchiude brani di ispirazione acid ed electro registrati esclusivamente con strumentazione analogica. Nel 2015 realizza una composizione (al momento ancora inedita)dal titolo Musica Automata. Questo particolare brano è stato scritto per un’orchestra composta20 automi musicali controllati tramite un computer. Il lavoro è stato documentato con un video presentato a diversi festival internazioniali a New York, Providence, Montreal, Londra, Roma, Firenze, Verona e La Spezia, e farà parte di un nuovo album in uscita il prossimo anno.

La campagna Kickstarter si trova a questo link

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina