Cartasia-Lucca Biennale apre le sue porte

cartasia_lucca_biennale_1

Con l’apertura simbolica del portone di Sala Ademollo, a Palazzo Ducale, è stata inaugurata ieri (sabato 4 agosto) la nona edizione di Cartasia-Lucca Biennale, manifestazione internazionale dedicata ad arte, design e architettura realizzate in carta e cartone. La Biennale è organizzata da Metropolis in collaborazione conComune di Lucca, Provincia di Lucca e Regione Toscana e il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca Del Monte e Ds Smith.

Da oggi, domenica 5 agosto, sono visitabili le mostre ospitate nelle sale di Palazzo Ducale e al Mercato del Carmine (tutti i giorni dalle 10 alle 19, biglietto intero 10 euro, ridotto a 8 euro per under 30, over 65, residenti del Comune di Lucca e visitatori della Torre Guinigi e della Torre delle Ore, soci Unicoop e Touring; ingresso gratuito per i bambini).

Hanno già creato grande interesse nei lucchesi e nei molti turisti presenti in città in queste giornate caldissime le statue monumentali sistemate in vari angoli di Lucca e che rappresentano la caratteristica che rende unica Cartasia-Lucca Biennale. Ecco dove trovarle: James Lake (Paperman, in piazza S. Frediano), lo slovacco Jakub Novak (Spazio vitale, in piazza San Francesco), l’italo-svizzera Manuela Granziol (Stato liminale, in piazza Guidiccioni), l’artista franco-peruviana Eugenie Taze-Bernard (Guscio silenzioso, guscio caotico sotto il loggiato di Palazzo Pretorio), la cinese Wu Wai Chung (Niente più messaggi,a Palazzo Ducale), l’indiano Ankon Mitra (Immagini e suoni del cosmo al Mercato del Carmine) e gli americani di Dosshaus (Il sentiero del paradosso, in piazza Cittadella).

Per maggiori informazioni: www.luccabiennale.com

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina