Piazzale Michelangelo, Progetto Firenze: "È un muro di bus"

bus piazzale michelangelo

Chi si sia recato in questi giorni a piazzale Michelangelo per godere lo spettacolare tramonto sul panorama di Firenze avrà certamente avuto il suo bel da fare per rintracciare i segni di quella valorizzazione paesaggistica tanto voluta dal Sindaco Nardella.

Inaugurata il 14 febbraio del 2016, con lo slogan “Se ami Firenze, vieni a darle un bacio” la pedonalizzazione del piazzale è evidentemente effettiva solo nel giorno di San Valentino.  Negli altri giorni il paesaggio si può ammirare solo da alcuni punti del piazzale, non certo dalla loggia voluta dal Poggi, come documentano le foto che abbiamo scattato ieri. Una buona parte del piazzale è ancora adibita a parcheggio per auto e soprattutto per ingombranti autobus, gran parte dei quali operanti al servizio proprio di quel turismo mordi e fuggi di cui si proclama di voler ridurre l’affluenza in città.

Ancora una volta, le decisioni dell’Amministrazione comunale si dimostrano nei fatti incongruenti e, soprattutto, inefficaci a conseguire gli obiettivi dichiarati. Salvaguardare la bellezza della città e permettere la sua integra fruizione a quanti, residenti e turisti, Firenze la amano davvero, impone scelte chiare e nette. Si potenzino dunque le linee di trasporto pubblico al piazzale e si interdicano definitivamente sosta e fermata agli autobus privati.

Fonte: Progetto Firenze

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina