Obesity day al 'San Giuseppe', tanti giunti per imparare a star bene

ospedale_empoli_san_giuseppe_obesity_day_

Grande partecipazione per la giornata dell'Obesity day che si è tenuta mercoledì al San Giuseppe di Empoli.

Medici e dietiste della struttura di igiene alimenti e nutrizione della ASL Toscana Centro e volontari di Astro Onlus, hanno incontrato oltre una cinquantina di persone durante la giornata nazionale di sensibilizzazione sul sovrappeso e stili di vita, promossa dall'Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica, rappresentata dalla dottoressa Roberta Carli, segretaria regionale.

Durante la giornata, oltre a numerosi colloqui personali, ha anche trovato ampio spazio, per chi lo desiderava, la valutazione dei parametri antropometrici di peso, altezza, circonferenza vita e calcolo dell'Indice di massa corporeo, al fine di un riscontro delle condizioni di normopeso o sovrappeso-obesità.

Con l’occasione sono stati anche distribuiti degli opuscoli riportanti un decalogo di azioni importanti da mettere in atto, quali: il fare movimento, l'attenzione ai condimenti, la distribuzione del cibo nella giornata, il masticare lentamente, il non eliminare i carboidrati, etc; oltre alla presentazione del progetto regionale "Pranzo sano fuori casa", che fornisce l'opportunità di conoscere in tempo reale gli esercizi di ristorazione che, aderendo al progetto, dichiarano la disponibilità a preparare pasti semplici realizzati con alimenti freschi, di stagione e che rispondano ai principi della dieta mediterranea.

L'obesità, spesso considerata soprattutto dai media come mera questione estetica, è invece una condizione patologica seria dovuta all'interazione, in misura diversa, di fattori psicologici, genetici ed ambientali, che non sono da sottovalutare. A tale proposito, nei giorni scorsi, varie associazioni di pazienti e società scientifiche hanno stilato un manifesto basato su quattro azioni per contrastare lo stigma sociale dell'obesità: combattere le discriminazioni sui posti di lavoro e il bullismo all’interno delle scuole; migliorare il rapporto paziente- medico; abbandonare l’uso di immagini negative ed inappropriate sui media; attuare valide politiche governative a favore di un’educazione alimentare sana e appropriata.

E' possibile reperire materiale informativo, oltre all'elenco dei centri di riferimento territoriali, sui seguenti siti: www.obesityday.org ; www.pranzosanofuoricasa.it.

Fonte: Asl Toscana Centro

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina