Violenta lite per una sigaretta a Firenze, arrestato 36enne

sigarette_pacchetto_generica_

Dopo una violenta lite a Firenze, i carabinieri hanno arrestato un 36enne. L'episodio è accaduto oggi - giovedì 11 ottobre - in via Pietri, poco distante dalla Caritas di via Baracca. La vittima è un 34enne di origini ivoriane, trovatosi in mezzo quasi per caso.

Il 34enne stava sorseggiando un tè caldo, quando il 36enne - di origini nigeriane e già noto alle forze dell'ordine - si è avvicinato per chiedergli una sigaretta. Al rifiuto, l’aggressore si è avventato su di lui con ingiustificata violenza, aggredendolo con calci e pungi al corpo e al volto. Nella colluttazione ha utilizzato anche un manico d’ombrello, non pago che la vittima fosse a terra.

Provvidenziale è stata la rapidità dell’intervento dei militari che sono stati subito avvicinati dalla vittima, malconcia e sanguinante in volto, mentre l’aggressore cercava di allontanarsi tentando di liberarsi dell’arma. La fuga però è durata pochi metri, il 36enne è stato bloccato.

Il malcapitato è stato prontamente condotto al pronto soccorso dell’Ospedale di Firenze Careggi con un’ambulanza del 118 e sono state riscontrate e medicate varie contusioni e la frattura del setto nasale, con una prognosi di 30 giorni.

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina