Bici rubate, incessante attività della Polfer Pistoia: 2 denunciati

bicicletta

 

I ladri di biciclette di oggi sono persone – anche minorenni- entrate nell’orbita della tossicodipendenza che le scambiano il più delle volte con qualche dose di sostante stupefacenti.
Questo fenomeno ha recentemente subito una forte azione di contrasto da parte degli Agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Pistoia che, quotidianamente, controllano numerose persone con bici al seguito con le quali tentano all’ultimo istante - proprio per evitare di essere fermate - di salire sul treno per raggiungere città come Prato o Firenze dove metterle in vendita.
La Polizia Ferroviaria di Pistoia ha denunciato ieri alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Firenze due cittadini stranieri, un 15enne albanese ed un 17enne marocchino per furto aggravato di una bicicletta marca “Bianchi” avvenuto a Pistoia.
I due ragazzi, in particolare, notati in atteggiamento sospetto dagli Agenti stavano proprio per salire su un treno diretto a Firenze quando sono stati fermati per un controllo: in ordine alla disponibilità del mezzo hanno fornito improbabili giustificazioni tanto da essere accompagnati nel vicino Ufficio.
Il caso ha voluto che proprio in quei momenti si presentasse il proprietario della “Bianchi” per sporgere denuncia di furto: entrando nell’ufficio della ferroviaria con sua somma sorpresa ha notato la propria bicicletta riconoscendo anche i due minori come gli autori del furto.
Infatti il derubato aveva con sé le immagini delle telecamere a circuito chiuso che aveva installato nel giardino della sua abitazione che avevano ripreso i due minorenni, nel corso della stessa nottata, scavalcare la recinzione e trafugare la bicicletta che poi è stata restituita al legittimo proprietario.
Questo è stato solo l’ultimo episodio scoperto dai poliziotti della Polfer di Pistoia: l’attività di contrasto dal mese di giugno 2018 ha consentito complessivamente di denunciare all’Autorità Giudiziaria per ricettazione di biciclette ben 12 persone quasi tutte con problemi di tossicodipendenza alle spalle.
La Polizia Ferroviaria di Pistoia rinnova l’invito ai cittadini di presentare tempestivamente, anche preceduta da una telefonata, la denuncia di furto della propria bicicletta avendo cura di fornire una sua dettagliata descrizione.
E’ vivamente consigliato anche di scattare qualche fotografia delle proprie biciclette che ne garantirebbe una certa individuazione in caso di rinvenimento.

Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro
torna a inizio pagina