Si impara a fare i giornalisti e i programmatori al comprensivo 'Empoli Est'

 

'Competenze di base’, ‘Cittadinanza globale’ ed ‘Educazione al patrimonio culturale artistico e paesaggistico’, sono i titoli di tre progetti che vanno ad arricchire l’offerta formativa del nuovo Istituto Comprensivo Empoli Est. In particolare il primo è rivolto alle scuole dell’infanzia di Cortenuova, Serravalle e Ponzano, i secondi riguarderanno gli alunni della Scuola primaria “Colombo” di Ponzano.

Ideati nell’estate del 2017 dagli insegnanti Borsini, Campigli e Zani, i progetti hanno ottenuto finanziamenti europei per ben oltre 100.000 euro.
‘Competenze di base’ è un primo progetto di circa 200 ore nelle quali i piccolissimi alunni e quelli un po’ più grandi della primaria potranno cominciare ad ascoltare e fare musica, scambiare conversazioni in lingua inglese, fare i conti con la matematica un po’ più complessa e con la programmazione informatica e provare a cimentarsi con un vero e proprio giornalino di classe.

« Gli altri due Programmi Operativi sono particolarmente ambiziosi – spiega la Dirigente scolastica Grazia Mazzoni – ed hanno l’obiettivo di potenziare le diverse dimensioni della cittadinanza globale degli alunni della scuola primaria, favorendo così la formazione di cittadini consapevoli e responsabili, in grado poi di assumere comportamenti virtuosi nell’ottica di uno sviluppo sostenibile. In entrambi i progetti viene posto al centro “Empoli”: da un lato il quartiere di Ponzano e la scuola primaria “Colombo” e dall’altro il centro storico, con il suo patrimonio culturale e artistico».

‘Cittadinanza globale’ è un progetto altamente innovativo e prevede cinque moduli, di trenta ore ciascuno, da svolgere sia a scuola, sia al di fuori dell’aula, per favorire il rapporto con l’ambiente circostante: pratiche di riciclo e riuso di materiali; adozione, cura e valorizzazione di beni comuni interni ed esterni alla scuola; progettazione partecipata di spazi scolastici, secondo criteri ecosostenibili, per la creazione di orti e giardini didattici.

Si darà importanza alla valorizzazione della biodiversità, che è il filo conduttore di tutto il progetto. I nuovi ambienti che diventeranno “aule a cielo aperto”, saranno realizzati nel vasto giardino della scuola di Ponzano, ampliando anche gli orti esistenti. Mentre l’aiuola della piazza davanti alla scuola si trasformerà in un laboratorio di sperimentazione didattica.

Il progetto sui beni culturali farà scoprire alle bambine e ai bambini i luoghi e i monumenti più noti e al tempo stesso gli aspetti meno evidenti, ma ugualmente affascinanti del nostro centro storico. I cinque percorsi didattici (di trenta ore ciascuno) daranno valore all’utilizzo di metodologie tese a sviluppare una didattica attiva, la dimensione esperienziale e la creatività dei piccoli. Si farà ricorso anche a linguaggi audiovisivi e multimediali, per sviluppare negli alunni le competenze digitali, utili in questi contesti.

Sono previste anche alcune lezioni ‘aperte’ che i bambini insieme agli esperti rivolgeranno alla comunità di Empoli e alle famiglie presso il Cinema La Perla. La Dirigente Grazia Mazzoni ringrazia gli attori del territorio disponibili a supportare la scuola in questi progetti; soggetti che collaborano, da anni, con la scuola Colombo di Ponzano e con l’ex 3° Circolo di Empoli, nell’ottica della costruzione di una comunità educante ampia e inclusiva.

Fonte: Istituto comprensivo 'Empoli Est'



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina