Al via Buy Tuscany 2018: in agenda 4600 incontri di business

dav
dav

Tutto pronto alla Stazione Leopolda di Firenze per ospitare, da domani, l’edizione del decennale di Buy Tuscany (9-10 novembre): l’evento B2B nato nel 2008 e organizzato da Toscana Promozione Turistica per favorire l’incontro tra l’offerta turistica regionale e il trade internazionale.

In agenda, nelle due giornate di evento, ben 4.589 incontri di business e 16.187 richieste di appuntamento tra i 220 buyer, provenienti da 41 paesi, e 100 operatori toscani partecipanti - principalmente agriturismi, agenzie e Tour Operator di incoming, Ville e dimore Storiche, Wine Resort -, suddivisi in 3 macro-aree tematiche, che includono i vari prodotti turistici:
Leisure: Art Cities & Towns, Country & Flavours (agriturismo, turismo, wine & food), Relax & Wellness, Sun & Sea, Active & Outdoor (terme e benessere, balneare, golf, trekking, biking, Francigena, turismo natura, attività nei parchi/aree protette, sci, etc.)
Luxury & Wine Resort: hotel 5*, residenze d’epoca, castelli, dimore storiche, società di servizi a supporto del segmento lusso, aziende vinicole dotate di strutture ricettive 5* e 4* superior
Wedding: società di servizi a supporto del segmento wedding
USA, UK, Brasile, Ungheria, Canada, Spagna, Austria, Australia e Danimarca Uniti i paesi più rappresentati nella compagine internazionale dell’evento che vede, tra le new entry, Nigeria e Myanmar

Nel pomeriggio di venerdì 9, alle ore 15.30, appuntamento invece con Sharing Tuscany, il consueto seminario di approfondimento durante il quale, quest’anno, si parlerà di “Congiuntura, Flussi, Futuro”, un’occasione per scoprire gli andamenti del mercato turistico toscano, e non solo.
Introdurrà il convegno Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica, e a seguire, Maria Elena Rossi, direttore Marketing e Promozione Enit.
Stefano Landi, Presidente di SL&A, parlerà di CONGIUNTURA presentando l'indagine di TPT appena conclusa sulla stagione estiva e le previsioni di fine anno. Proseguirà Gabriele Simeone, Project Manager del progetto “Optimizing Tourism in Tuscany” svolto con DSSG – Data Science for Social Good, approfondendo la tematica dei FLUSSI. E si concluderà parlando di FUTURO, grazie a testimonianze dirette da mercati in sviluppo, tra cui la Nigeria, con un identikit dei nuovi potenziali turisti, in collaborazione con Laborplay.
Stefano Ciuoffo, assessore al turismo per la regione Toscana, interverrà alla chiusura dell’incontro.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina