Cardiochirurgo aggredito a Firenze, denunciati due responsabili: uno è minorenne

carabinieri_notte_generica_08

A pochi giorni dall'aggressione nei confronti di un cardiochirurgo di Careggi, sono stati identificati e denunciati i due responsabili, uno dei quali è minorenne. Il fatto è avvenuto nella notte tra il 3 e il 4 novembre a Firenze, vicino a piazza della Repubblica. Un gruppo di ragazzi ha aggredito il medico, mentre questi era in compagnia della compagna, al nono mese di gravidanza.

Il cardiochirurgo aveva chiesto a un gruppo dei ragazzi, fermi in via degli Anselmi, di fare spazio e spostare i loro mezzi per consentirgli di uscire dal parcheggio dove aveva lasciato la sua autovettura in sosta. Era da poco trascorsa la mezzanotte e si era nel vivo della serata, con la strada piena di giovani. Un gruppo di questi si era posizionato proprio dietro il veicolo del medico.

Dopo un'iniziale indifferenza, gli animi si sono scaldati. Uno dei giovani si è messo faccia a faccia col dottore, mentre un altro ragazzo lo ha afferrato per il collo e sbattuto sull'auto. Nel frattempo, mentre gli altri del gruppo lo insultavano, il medico è stato colpito con dei pugni alla testa. Solo le urla della moglie hanno fatto desistere i giovani.

I carabinieri hanno iniziato le indagini dopo la denuncia della vittima, arrivata al mattino successivo, e hanno trovato i responsabili. Fondamentali sono state le descrizioni fornite dalla vittima e le immagini di quella sera che hanno consentito di stringere il cerchio intorno a un gruppo di giovani fiorentini. Due sono al momento quelli individuati, che hanno sicuramente preso parte attiva all’aggressione e per i quali è scattata la denuncia a piede libero per i reati di violenza privata e lesioni personali. Sono in corso ulteriori accertamenti.

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina