Fornace Pasquinucci, a Capraia la nuova mostra 'Viaggiatori Insonni'

thumbnail_mostra viaggiatori insonni novembre 2018

Viaggiatori Insonni è la nuova mostra che si aprirà sabato 10 Novembre alle ore 17,00 alla Fornace Pasquinucci di Capraia Fiorentina (piazza Dori).

Cinque artisti di consolidata fama porteranno alla Fornace le loro opere con temi e contenuti personali e diversi; sono tutti provenienti dalla vicina area pisana e si presentano con questo temporaneo sodalizio dopo essersi incontrati nella passata gloriosa esperienza di Villa Pacchiani di S.Croce sull’Arno oppure in altre successive strade artistiche.

“Viaggiatori insonni”. Citiamo prima di tutto il novantenne Karl-Einz Hartman Oels, tedesco trapiantato nel sanminiatese, che traccia su carta pressata i segni della sua lunga vita e porta anche le opere della moglie scomparsa, Rose Marie Finkch, che racconta con la grafica le strade e i percorsi di coraggiosa viaggiatrice.

Poi, tre pittori protagonisti di importanti mostre personali e di altre partecipazioni ad alto livello nazionale e non solo. Sono Antonio Bobò con la sua fantasiosa creatività espressa in varie forme artistiche, Fulvio Leoncini con le sue memorie accennate su tavole rese come calcinate e ossidate e Romano Masoni che nelle sue opere sembra ritagliare esseri e pezzi di realtà come fossero catturati sulla tela.

In questa mostra, gli autori hanno voluto anche esprimere il disagio di vivere in questo momento storico in cui stentano a riconoscersi. Tutto questo è richiamato nella veemente poesia della poetessa rumeno-americana Nina Cassian (1924-2014) riportata nel manifesto dal titolo “Imprecazione”. Il testo sarà letto all'inaugurazione da Marco La Rosa.

Gli artisti hanno inoltre predisposto un catalogo che contiene le opere e brevi cenni critico-biografici.

La mostra, che gode del patrocinio del Comune di Capraia e Limite, rimarrà aperta fino al 24 novembre e sarà visitabile tutti i giorni, escluso il lunedì e martedì, dalle ore 17,00 alle ore 19,00.

Durante l'esposizione, sono previsti anche altri eventi che contribuiranno ad aumentare l'interesse per una visita.

Domenica 11 si terrà infatti la giornata conclusiva del 1° Festival delle narrazioni popolari (e impopolari) denominato “CI SONO SEMPRE PAROLE” organizzato dal MuDEV ( Museo diffuso Empolese-Valdelsa). Alle 18.30 appuntamento con i racconti di Thomas Langnéblé, Luciano Prosperi e Giovanni Volteggiani con il supporto drammaturgico di Andrea Giuntini, Associazione Elicriso e alle ore 21.30 i racconti di Stefano Caioli, Lucia Campinoti e Fernando Lazzeretti con il supporto drammaturgico dell'Associazione La Nave.

Venerdì 23 alle ore 21.30 spazio invece al concerto di chitarra classica a cura di Michele Barberi.

Fonte: Comune di Capraia e Limite - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Capraia e Limite

<< Indietro
torna a inizio pagina