Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato

Mostra del Tartufo, arte e cuoio con la mostra collettiva 'Coriacea'

thumbnail_Franchi Franco

L’offerta artistica e culturale in occasione della 48^ Mostra Mercato del Tartufo Bianco di San Miniato (10/11 - 17/18 - 24/25 Novembre 2018), si arricchisce con una mostra collettiva a cura di Filippo Lotti dal titolo “Coriacea – Storie di colore sulla pelle”: un progetto artistico che ha visto dodici artisti contemporanei realizzare i loro dipinti su gropponi di cuoio.

Dodici artisti. Dodici gropponi in cuoio. Dodici stili diversi per un’unica terra: San Miniato.

Un’esposizione a cielo aperto nata dal cuore di un territorio che, oltre al tartufo, ha nelle concerie un’altra eccellenza conosciuta in tutto il mondo.

I prodotti del territorio si legano profondamente l’uno all’altro, grazie alla matrice comune che è l’arte.

Luca Bellandi, Fabio Calvetti, Claudio Cionini, Elio De Luca, Fabio De Poli, Franco Mauro Franchi, Giuliano Giuggioli, Riccardo Luchini, Mario Madiai, Giovanni Maranghi, Paolo Nuti, Marcello Scarselli. Questi i dodici artisti toscani invitati a elaborare ciascuno un lavoro pittorico su di un groppone di cuoio.

Diverse generazioni di artisti, diverse iconografie in un unico progetto.

Ogni artista ha espresso il proprio stile ed il proprio linguaggio liberamente, sperimentando ed osando, senza un tema principale, ma solamente con un “groppone” sul quale tradurre i pensieri, le emozioni, il cui processo creativo si è tradotto in 12 opere diverse tra loro.

“Un’idea nata – dice Filippo Lotti – dalla voglia di legare l’attività per eccellenza del mio territorio e la mia tradizione familiare all’attività che svolgo da quasi venticinque anni.

A partire da mio nonno, mio padre, fino ad arrivare a mio fratello, che hanno passato la loro vita lavorativa a svolgere un mestiere faticoso ma allo stesso tempo affascinante che caratterizza il territorio dove sono nato, cresciuto e in cui vivo.

Ciò che ho cercato di realizzare è anche un omaggio a loro, un ritorno al passato che si lega indissolubilmente con il presente, con quello che oggi sono e con quello che oggi rappresento con il mio lavoro”.

La mostra è stata voluta, promossa e supportata da UNIC - Concerie Italiane: “La mostra – afferma il presidente Gianni Russo – a cui UNIC Concerie Italiane ha dato il suo pieno appoggio, nasce a San Miniato, uno splendido borgo, un concentrato di Toscana, dove troviamo arte, storia e tartufo, ma soprattutto, cuoio e pelle.

L’incontro tra le immagini e la materia ha avuto un effetto coinvolgente ed è per noi gratificante questo connubio tra arte e industria”.

Il taglio del nastro è in programma per sabato 10 novembre 2018 (ore 15.30) sotto i Loggiati di San Domenico (Via Ser Ridolfo, San Miniato), dove le opere saranno esposte, alla presenza del sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini e dei vertici dell’UNIC.

Per l’occasione sarà editato un catalogo (disponibile presso gli uffici di San Miniato Promozione) con un testo critico della storica dell’arte Francesca Bogliolo che nella presentazione scrive: “Coriacea è, prima ancora di essere un’esposizione, il racconto della cultura di un luogo, una tradizione tramandata da padre in figlio, una storia che narra le vicende di un’antica arte capace di assumere nuova forma. Intimamente legata alla storia personale del suo curatore, che del materiale scelto come fil rouge mantiene la caparbietà e l’umanità che gli permettono di portare avanti un progetto atto a salvaguardare una memoria importante del territorio, Coriacea porta all’attenzione del pubblico una selezione di artisti di alto livello, accomunati per questa occasione dalla possibilità di intervenire su un supporto non convenzionale, i quali tuttavia mostrano affinità intellettuali che oltrepassano i limiti imposti dalla materia, per incontrarsi su un piano spirituale più profondo. La loro azione, sul cuoio così come sui supporti abitualmente scelti, manifesta un’intrinseca volontà, capace di collocarli all’interno dell’Arte in una posizione privilegiata perché consapevole, frutto di un costante lavoro interiore ed esteriore”.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina

Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato