Trasporto di cavalli senza autorizzazioni e autisti in viaggio senza riposo: controlli rafforzati sui tir

controlli_polstrada_firenze_polizia_stradale_toscana_2

La polizia stradale della Toscana, su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, sta monitorando i TIR che trasportano merci pericolose al fine di evitare, in caso di incidenti, gravi pericoli per l’ambiente. In questa settimana le pattuglie, dislocate sulle principali arterie della regione, hanno anche puntato il dito sugli autisti che guidano per troppo tempo senza riposare, con il rischio di addormentarsi e di travolgere chiunque si trovi davanti. In tutto sono stati controllati 472 camion e contestate 243 infrazioni, mentre i punti defalcati dalle patenti sono stati 1.250.

Nel corso dei controlli la Sezione di Prato ha fermato un uomo di 35 anni, residente in provincia di Roma, che stava trasportando cavalli senza avere le necessarie autorizzazioni. La Polstrada, che gli ha pure contestato l’eccesso di velocità e il mancato funzionamento della scatola nera del mezzo, lo messo sotto sequestro. Ora lui non lo potrà usare per tre mesi e dovrà pagare una multa di circa 4.000 euro. I cavalli stavano bene e sono stati affidati al proprietario.

La Sezione di Firenze, con l’ausilio di unità cinofile e il supporto dall’alto di un velivolo dell’8° Reparto Volo, ha scoperto due camionisti che avevano taroccato la scatola nera del mezzo. Il primo, un 47enne laziale, trasportava materiali vari prelevati a Roma ed era diretto a Milano, mentre il secondo, un 27enne residente nel Cilento, era partito da Firenze per tornare in ditta a Salerno ed effettuare un nuovo viaggio. Ambedue volevano fare prima e, quindi, hanno guidato a lungo senza riposare a sufficienza e, per tale motivo, la Polstrada li ha sanzionati con quasi 1.700 euro di multa ciascuno.

Fonte: Polizia stradale della Toscana

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina