Internet veloce, a Cerreto Guidi iniziati i collaudi per metà dei cantieri

bugli cerreto guidi

Sono quasi ultimati anche a Cerreto Guidi, in provincia di Firenze, i lavori per cablare tutte le abitazioni. La fibra ottica quasi ovunque arriverà sotto casa e così si potrà navigare su internet a più di cento megabit al secondo. Un investimento da 2 milioni e 800 mila euro, con il 77 per cento delle opere già realizzato e collaudi in corso per la metà dei lotti.

Cerreto, assieme ad altri dieci comuni pilota, faceva parte della pattuglia di territori dove con le risorse anticipate dalla Regione, 29 milioni di euro, i cantieri si sono aperti prima della gara, poi vinta da OpenFiber, che ha iniziato la posa dei cavi la scorsa estate e porterà la fibra in tutto il resto della Toscana, nelle cosiddette aree bianche dove i gestori privati hanno reputato non conveniente investire. Con Cerreto, dove l'intervento riguarda 4.811 abitazioni e unità locali di imprese, sono partiti Santa Croce sull'Arno, Altopascio, Campo nell'Elba, Roccastrada, Capalbio, Pomarance, Porcari, Bientina, Castel del Piano e San Marcello Pistoiese.

"Una connessione veloce vuol dire per le aziende essere più competitive – sottolinea l'assessore alla presidenza della Toscana, Vittorio Bugli - . Significa facilitare l'industria 4.0 ma anche rendere più semplice la vita ai cittadini che scelgono di restare (o tornare) a vivere in campagna". Con una rete veloce si può infatti essere connessi al resto del mondo, usufruire dei servizi online, dialogare, anche con la pubblica amministrazione, seduti in salotto o col proprio telefonino. "Si tratta – prosegue Bugli – di una infrastruttura essenziale. Per questo come Regione abbiamo scelto di finanziare attraverso i fondi comunitari dei programmi Fesr e Feasr 2014-2020 gli interventi in quei territori dove i gestori privati hanno scelto di non investire, perché poco popolati o poco frequentati da aziende".

Dalle stime dello scorso anno si parlava di 784 mila toscani e 364 mila edifici interessati dal piano, tra case, uffici, imprese e abitazioni. Entro il 2020 i lavori, raggruppati in quattro lotti, saranno completati ovunque in Toscana, realizzando opere per oltre 170 milioni che rimarranno pubbliche e saranno affidate in gestione.

"Adesso - conclude l'assessore - informeremo cittadini ed imprese che tra qualche mese l'infrastruttura sarà completata e passeremo alla fase di attivazione. Riguarderà circa 5.000 unità immobiliari tra abitazioni e imprese. Sarà importante sapere quanti sono interessati a connettersi a quella che con i suoi oltre 100 megabit secondo si configura come una super banda ultralarga. Faremo quindi conoscere ai gestori quali sono le potenzialità di allaccio, cosicché procedano più speditamente possibile".

Fonte: Giunta Regionale

Tutte le notizie di Cerreto Guidi

<< Indietro
torna a inizio pagina