Pitbull, denunciato a piede libero il proprietario del cane aggressore

pitbull_generica

E’ stato denunciato a piede libero il proprietario del cane Pitbull che nei giorni scorsi, nel centro di Empoli, aveva aggredito in due diverse occasioni due cani, uno dei quali, in seguito alle lesioni riportate, moriva.

Infatti, il pomeriggio del 13 novembre scorso personale della Sezione Volanti del Commissariato di P.S. di Empoli interveniva nella centrale Via Ridolfi dove accertava che poco prima un cane di razza Pitbull Mastiff aveva azzannato un cane di piccola taglia. Nella circostanza si identificava il proprietario del Pitbull per B. M., cittadino empolese di anni 40, già noto alle forze dell’ordine, e si accertava che il suo cane aveva morso l’altro alla gola, nonostante fosse tenuto al guinzaglio, ma senza la museruola, che è invece d’obbligo. Nella circostanza la conduttrice del cane cadeva a terra trascinata provocandosi lesioni alle ginocchia. Immediatamente il cane aggredito veniva portato dalla conduttrice e dalla proprietaria presso una clinica veterinaria, ma, dopo qualche giorno, moriva a causa delle lesioni riportate.

Il 15 scorso veniva sporta presso il Commissariato una altra denuncia relativa ad un cane aggredito in Empoli, sempre nella Via Ridolfi, fatto avvenuto in data 10 novembre. Il cittadino, nella denuncia, specificava che il cane, di razza pitbull, non era tenuto al guinzaglio e non aveva la museruola e, improvvisamente aggrediva il proprio cane con un morso. La presa veniva lasciata solo grazie all’intervento del padrone del pitbull. Nella circostanza il padrone del cane aggredito, che stava per chiamare le forze dell’ordine, veniva minacciato dal padrone del pitbull a desistere dal farlo, altrimenti avrebbe aizzato il suo cane.

In seguito alla denuncia gli agenti del Commissariato di P.S. di Empoli avviano le opportune indagini per risalire alla identificazione del proprietario, che con ogni probabilità era lo stesso dell’episodio sopra descritto avvenuto il 13 novembre. Infatti, anche per questa aggressione, il responsabile veniva identificato per il B.M. che, quindi, veniva denunciato alla Autorità Giudiziaria in stato di libertà per maltrattamento di animali, uccisione di animali, lesioni personali colpose, ingiurie e minacce.

Dei fatti descritti, per gli adempimenti di competenza, veniva avvisata l’Autorità Sanitaria competente e la Polizia Municipale di Empoli.

Fonte: Commissariato di Polizia di Empoli - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina