Seconda edizione Premio 'Firenze nel Cuore' con tante novità

L'assessore alla sicurezza urbana Federico Gianassi
L'assessore alla sicurezza urbana Federico Gianassi

Venerdì 23 novembre scopriremo i cittadini e le aziende vincitori


Dopo il forte apprezzamento ricevuto l'anno scorso, il “Premio Firenze nel Cuore” sbarca alla seconda edizione, con tante novità, magnifici premi ed una supergiuria qualificata.

Anche quest'anno la onlus SaveTheCity, con il patrocinio del Comune e la partecipazione attiva dei Quartieri, premierà chi, anche con piccoli gesti che spesso restano sotto traccia, contribuisce a migliorare la città. Il 23 novembre saranno premiati non solo singoli cittadini che si sono distinti in azioni meritorie a carattere volontario, benefico, sociale, solidale o civico, ma anche aziende che hanno dato un plusvalore al territorio fiorentino ed alla comunità locale, creando prodotti di alta qualità, oppure offrendo importanti opportunità di lavoro, o anche dando forte impulso all’innovazione ed alla tecnologia.

Questa mattina il Premio è stato presentato dall’Assessore alla Sicurezza Urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi e da Alessandro Tarducci, presidente di SaveTheCity. Presenti anche i presidenti dei Quartieri Maurizio Sguanci, Michele Pierguidi, Alfredo Esposito, Mirko Dormentoni e Cristiano Balli, e Bianca Guscelli di Brandimarte che ha riproposto degli splendidi premi simbolo dell'artigianato locale.

“Sono particolarmente soddisfatto di poter ancora una volta presentare il ‘Premio Firenze nel Cuore’ – dichiara l’Assessore Gianassi – L’anno scorso questa iniziativa ci ha consentito di dire grazie a chi, spesso nell’anonimato, contribuisce al bene di Firenze. E la cerimonia di consegna dei riconoscimento ci ha permesso di conoscerli in prima persona con momenti anche emozionanti.  Come Amministrazione comunale siamo impegnati per migliorare la qualità della vita in città ma il contributo dei cittadini è fondamentale. Per questo non posso che rinnovare il ringraziamento SaveTheCity per l’istituzione di questo premio e per la scelta delle candidature con la collaborazione dei Quartieri. Come l’anno scorso sono persone che hanno fatto e stanno facendo tanto per la nostra città”.

“Ecco la seconda edizione del “Premio Firenze nel Cuore” con cui abbiamo inteso dare risalto a tutti coloro che si mettono in gioco per migliorare la nostra città. La novità di quest’anno – spiega Tarducci – è quella di voler mettere accanto realtà più piccole e non note, ovvero individui che non vengono quasi mai tenuti nella dovuta considerazione pur offrendo un grande contributo al proprio territorio, e grandi realtà aziendali. Ci fa piacere che questo Premio stia riscuotendo sempre più successo, tra la gente comune e non solo. C’è la volontà di rivalutare i comportamenti virtuosi, e noi di SaveTheCity, assieme al Comune di Firenze, vogliamo dare il giusto riconoscimento. Quest’anno, assieme agli amici della Compagnia dei Babbi Natale, premieremo anche “Il Babbo d’Oro”, perchè abbiamo a cuore soprattutto il mondo dei bambini. Basta critiche disfattiste! Cominciamo a dare la giusta attenzione a tutti coloro che, spesso nel silenzio assoluto, portano avanti comportamenti virtuosi. SaveTheCity ha voluto poi dare spazio a quel profondo amore tra Firenze e Fiorentina, individuando quei progetti – spesso sconosciuti – con cui la squadra viola si lega al nostro territorio, offrendo un importante esempio. Il nostro auspicio è che un Premio di questo genere, se adeguatamente pubblicizzato e comunicato, possa amplificare tra i cittadini quel desiderio di contribuire al miglioramento della propria città”.

Alla scelta dei candidati hanno collaborato attivamente i presidenti dei Quartieri che hanno presentato una lista tra cui sono stati selezionati i premiati. Molto positivi i commenti dei presidenti dei Quartieri che plaudono all’iniziativa. “Per quanta buona stampa abbia SaveTheCity, secondo me non si dice mai abbastanza quanto bene può fare una iniziativa di questo genere alla città. Riconoscere e stimolare le iniziative di una persona, del singolo cittadino è, credo, l’unico modo per far emergere delle capacità e delle energie che altrimenti andrebbero perse o sottovalutate – commenta Maurizio Sguanci – Il premio in sé ha questa caratteristica : riunisce le virtù civiche alle capacità artistiche, a quella creatività che può essere solo dell’individuo. Questo è molto bello, e ci riporta ai periodi migliori di Firenze, quando l’arte è stata universale proprio perché aveva legami strettissimi con la città : il che può essere ancora oggi, perché il Rinascimento non è un'epoca storica, ma un clima culturale”.

“Sono felice di partecipare anche quest’anno, in rappresentanza del Quartiere 2, al Premio Save the City del quale condivido pienamente la finalità – dichiara Michele Pierguidi – Bello premiare persone che si sono distinte nei vari settori che caratterizzano la vita nella città, ma riconosco l'importanza della vostra scelta, come primo anno, di instaurare il "Premio Corporate" per assegnare un riconoscimento ad imprese, fatte comunque sempre da persone, figure professionali ed imprenditoriali che costituiscono il vero motore dell’economia fiorentina”.

“Una bellissima iniziativa – prosegue Alfredo Esposito – tesa a valorizzare le persone che si sono distinte per il loro comportamento virtuoso nei più svariati ambiti all’interno dei quartieri e a dare risalto a quelle figure che hanno svolto “buone pratiche” per la città. È estremamente importante, in momenti così difficili della nostra società, evidenziare il valore aggiunto rappresentato da queste persone che senza cercare la fama, ma solo per spirito di servizio e di comunità, si impegnano per Firenze”.

“Il Premio Firenze nel Cuore è un riconoscimento che sta diventando sempre più importante per le realtà più innovative e più impegnate per i beni comuni nei nostri territori – spiega Mirko Dormentoni – I valori dell'impegno civico in campo sociale, culturale, ambientale, praticati nei nostri rioni, nei nostri quartieri, nella vita di ogni giorno, trovano qui un riconoscimento importante, in Palazzo Vecchio, nella casa di tutti i fiorentini. Grazie di cuore a SaveTheCity per averlo ideato e organizzato”.

“Anche quest'anno, per la seconda edizione del Premio Firenze nel Cuore, il Quartiere 5 ha proposto per le varie tematiche persone che veramente sono dedite da lungo tempo alle attività oggetto del premio e dimostrano sempre grande attenzione alle Istituzioni e alle persone che abitano il territorio” è il commento di Cristiano Balli.

Per l'edizione 2018, i premi saranno ancora realizzati e offerti da Brandimarte, storico marchio fiorentino di argenti riportato in auge dalla giovane imprenditrice Bianca Guscelli. “È un immenso piacere per me collaborare, per l'ennesima iniziativa, con SaveTheCity che fin dall'inizio ha creduto in me e ha manifestato attenzione per il progetto di rilancio di Brandimarte, scommettendo sull'imprenditoria giovanile – ha dichiarato Guscelli – Condivido in pieno il principio ispiratore di questo Premio: offrire un riconoscimento a chi contribuisce al bene della città, migliorando la qualità della propria vita e di quella altrui”. Brandimarte realizzerà per i vincitori il tradizionale Litro, la brocca iconica tipica delle osterie toscane, decorata con il nostro amato fiorino. Non mancheranno i premi di consolazione per gli altri individuati nella medaglia con l’ottavino cesellato, e due magnifiche targhe per gli ospiti speciali della serata del 23 novembre. In palio anche altri benefits come biglietti per lo stadio, per il Teatro dell’Opera, per musei o per concerti.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina