Libera a fianco del sindaco di Follonica Andrea Benini

Andrea Benini, sindaco di Follonica
Andrea Benini, sindaco di Follonica

Mercoledì 21 novembre una delegazione dei Presidi di Libera "Rossella Casini" di San Vincenzo/Castagneto Carducci, "Umberto Ambrosoli" di Piombino/Follonica e "Annalisa Durante" di Cecina hanno incontrato il Sindaco di Follonica, Andrea Benini, nella sede comunale della cittadina maremmana. L'incontro è nato dopo la decisione del Sindaco Benini di costituire il Comune di Follonica come "parte civile" in un processo per estorsione con l'aggravante mafiosa, a carico di professionisti e personaggi della zona, con l’intento di sostenere la sua scelta e stare vicino alla sua amministrazione.

Il Sindaco ha aggiornato la delegazione sullo stato di quel processo "al primo passaggio è stato tolto il 416bis, ma a Grosseto, dove il processo è arrivato da Firenze, verrà riproposto, di conseguenza abbiamo mantenuto la nostra costituzione di parte civile."

Sia le Amministrazioni Comunali che i Presidi e i coordinamenti di Libera che operano nel territorio toscano sono consapevoli della necessità di avere una capacità di lettura delle presenze mafiose in terre considerate, fino a pochissimi anni fa, non toccate dalle mafie.

Come ha sottolineato il Sindaco di Follonica "solo avendo consapevolezza che da noi non vengono sparando, ma riciclando e investendo, possiamo alzare la capacità di controllo e reazione. Una reazione che non dobbiamo affidare solo a Magistratura e Forze dell'ordine, ma che deve vedere protagonisti i cittadini, le forze economiche, le professioni, l'associazionismo."

Un percorso che passa anche da un'adeguata formazione del personale degli enti locali, dai dirigenti agli impiegati, affinché siano in grado di cogliere i segnali, seppur piccoli e apparentemente insignificanti, di possibili infiltrazioni criminali che arrivano, ad esempio, nella presentazione di pratiche edilizie, commerciali, anagrafiche. Un percorso che è già in atto come dimostra il recente corso di formazione su corruzione e beni confiscati, organizzato da Anci e sostenuto da Libera Toscana e che si è concluso proprio lunedì scorso nella sede della Regione. Nell'esprimere la piena condivisione di questi concetti Libera Toscana ribadisce il proprio pieno sostegno al Sindaco e alla sua azione e si impegna a sostenere le iniziative di formazione dei pubblici dipendenti che il Sindaco intenderà promuovere in futuro su queste tematiche.

Fonte: Libera - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Follonica

<< Indietro
torna a inizio pagina