'Diritti, tolleranza, memoria': conferenza a Firenze di Enza Pellecchia

Enza Pellecchia-rid 34

La Fondazione il Fiore di Firenze partecipa alla “IV Settimana delle Associazioni Culturali” fiorentine celebrando la Giornata mondiale dei diritti umani con la conferenza di un’importante giurista quale Enza Pellecchia, direttrice del “Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace” (Cisp) dell’ateneo pisano.

L’appuntamento è venerdì 7 dicembre mattina, alle 12, a Firenze presso la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 9, ingresso libero). Enza Pellecchia, che è prof. ordinario di Diritto privato al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pisa e si occupa di proprietà privata, beni comuni, diritti della persona e situazioni di vulnerabilità economica (dal sovraindebitamento alle difficoltà di accesso al credito), parlerà di “Diritti, tolleranza, memoria”. Moderatrice dell’incontro Maria Giuseppina Caramella, presidente della Fondazione il Fiore.

«Il 10 dicembre 1948 la comunità internazionale assunse la responsabilità della tutela e della promozione di specifici diritti, posti alla base di ogni convivenza – ricorda Enza Pellecchia -. Nasceva con questi ideali e con l’impegno solenne dell’Onu a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani». «La Dichiarazione – continua la direttrice del Cisp - era una risposta all’orrore della seconda guerra mondiale: una sorta di promemoria sulla crudeltà umana, il grido che ricorda ciò che alcuni uomini sono stati capaci di fare ad altri uomini. Questo promemoria è un importante contributo su una strada ancora lunga, quella del rispetto per la dignità  - per usare le parole del preambolo - “inerente a tutti i membri della famiglia umana”. La storia dei diritti umani è in un certo senso la storia delle lotte dell’umanità per la libertà ed è ancora oggi in atto».

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina