Messer Chianti, ecco le 9 etichette premiate

Ieri, nell'ambito della manifestazione “Sapori e colori del Montalbano” in piazza della libertà a Vinci si è tenuta la premiazione di Messer Chianti, il concorso biennale enologico, giunto quest’anno alla decima edizione, a cura del Consorzio delle colline di Vinci. Tra le 21 aziende agricole partecipanti, la giuria composta da 6 assaggiatori qualificati come enologi, agronomi, sommelier e giornalisti di settore, ha decretato i migliori vini DOCG Chianti, Chianti Montalbano e Chianti Riserva dei comuni del Montalbano.

“Non è stato facile per la giuria assegnare i primi tre posti nella classifica finale, che ha visto valutazioni medie molto buone - fa sapere Marco Monti, presidente del Consorzio - Infatti, molte di queste aziende sono già presenti su molte guide enologiche nazionali, a conferma della piena maturità produttiva, qualitativa e aziendale del nostro settore enologico di zona”.

Per la categoria Chianti DOCG:
1° Chianti 2017 Tenuta Buccialla;
2° Chianti 2017 Streda Belvedere;
3° Chianti “Vinciano” 2017 Fattoria di Calappiano.

Per la categoria Chianti Montalbano DOCG:
1° Chianti Montalbano 2017 Agricola Betti;
2° Chianti Montalbano “Sodaia” 2016 Santa Barbara;
3° Chianti Montalbano 2016 Fattoria di Faltognano.

Per la categoria Chianti riserva DOCG:
1° Chianti riserva “Vinciano” 2015 Fattoria di Calappiano;
2° Chianti riserva 2015 Fattoria Dianella Fucini;
3° Chianti riserva “Da Vinci” 2015 Cantine Leonardo.

Quest'anno, in aggiunta alle premiazioni dei migliori tre vini per tipologia, è stata anche rilasciata una “Menzione Speciale” per il vino biologico certificato che ha ottenuto il miglior punteggio nella degustazione e che è andata a Chianti 2017 Tenuta Buccialla. “Viste le votazioni medie alte di alcuni vini Chianti DOCG - spiega Monti - Abbiamo deciso di premiare con il riconoscimento di 'Menzione Alta qualità' tutti i vini che hanno superato la media dei 80/100 ma che non sono arrivati sul podio e per questo premiamo: Chianti 2017 Fattoria Dianella 1° e Chianti 2016 La Doccia di Vinci”.

“Dalla degustazione è risultata evidente una continua crescita della produzione di qualità del territorio - conclude il presidente del Consorzio Colline di Vinci - Certificata da votazioni alte su tutti i prodotti premiati ma anche da una media alta fra tutti i vini degustati e con ben 8 vini sui 30 presentati a concorso con votazioni sopra gli 80/100 e solo 7 sotto i 70/100. Da notare che 18 delle 21 aziende agricole partecipanti avevano vigneti sul territorio di Vinci e quindi l'occasione di promozione non è stata colta a pieno da tutte le aziende agricole del Montalbano, alle quali ci eravamo rivolti e a cui è dedicato il concorso enologico”.

Fonte: Comune di Vinci - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Vinci

<< Indietro

torna a inizio pagina