Scarpe artigianali alla Misericordia di Empoli, la consegna da un'agenzia per il lavoro

L’Agenzia per il lavoro Openjobmetis, unica quotata oggi in Borsa Italiana, incontra l’Associazione di Volontariato Pozzo di Giacobbe e Misericordia di Empoli per una donazione importante.

Anche quest’anno Openjobmetis ha organizzato un corso di formazione per addetti alla produzione di calzature nel distretto calzaturiero toscano, con l’obiettivo di trasmettere alle nuove generazioni l’antica tradizione calzaturiera toscana e il suo importante ruolo nell’ambito della manifattura italiana. Visto il sempre positivo risconto che questa formula formativa trova tra i calzaturifici, questo è oramai un impegno che Openjobmetis si prende ogni anno più volte all’anno e che, perfezionandosi, è arrivato oramai alla nona edizione. I giovani che si sono esercitati nella realizzazione di queste scarpe sono già occupati oggi nelle aziende dove sono stati presentati da Openjobmetis con soddisfazione.

Una parte dei prodotti di artigianato realizzati dai corsisti nell’ambito di questa iniziativa saranno donati all’Emporio Sociale Pozzo di Giacobbe di Quarrata e alla Misericordia di Empoli (FI).

Il progetto del Pozzo di Giacobbe rappresenta una rivoluzione nel sistema locale di aiuto alla persona. All’Emporio Sociale, infatti, le persone in difficoltà possono fare la spesa gratuitamente, “pagando” con punti-spesa caricati sulla tessera sanitaria. L’Emporio Sociale, nato da un’idea del Pozzo di Giacobbe e realizzato in collaborazione con il Comune di Quarrata e la Fondazione Caript, porta avanti le sue attività grazie all’impegno dei volontari delle numerose organizzazioni partner del progetto.

La donazione di 100 paia di scarpe avrà luogo martedì 4 dicembre 2018 alle ore 11:00, presso i locali dell’Emporio Sociale, via Allende 20 angolo Via Romero, a Quarrata (PT). Saranno presenti insieme a Openjobmetis, Daniele Bellini, responsabile delle attività dell’Emporio Sociale, e alcuni volontari dell’emporio.

“Anche per questo 2018, i partecipanti al progetto potranno contare su opportunità professionali concrete di Openjobmetis presso aziende clienti del settore calzaturiero. Si tratta di un progetto capace di generare importanti risultati, dato anche il nostro impegno dal punto di vista formativo” – ha commentato Elena Giorgi, Team Leader di Openjobmetis. “Ancora una volta, abbiamo voluto donare i prodotti del progetto formativo alla comunità locale, per essere sempre più vicini alla realtà territoriale in cui operiamo e alla quale, sia noi che le aziende con cui lavoriamo in sinergia, siamo fortemente legati”.

Nello stesso momento, martedì 4 dicembre 2018 alle ore 11:00, verranno donate 150 paia di scarpe presso alla Misericordia di Empoli (FI) in via Cavour 32. A riceverle dalle colleghe della nostra Filiale di Empoli ci saranno Fabrizio Sestini, coordinatore della Misericordia locale ed i relativi volontari.

“La donazione da parte di Openjobmetis all’Emporio Sociale è particolarmente gradita” – commenta Daniele Bellini “non solo perché rifornisce il nostro Emporio di un prodotto inedito e di grande qualità che sarà sicuramente apprezzato dalle persone, ma anche perché rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra grandi aziende e piccole realtà del Terzo Settore, che operano insieme per il bene della comunità”.

“Da parte nostra un grazie alla Openjobmetis per questa donazione. Le scarpe saranno date alle persone che si trovano in stato di indigenza e di bisogno – commenta il coordinatore della Misericordia di Empoli, Fabrizio Sestini – all’interno della nostra mensa popolare Emmaus abbiamo anche il servizio di distribuzione del vestiario e degli accessori e ogni giorno vi si recano persone in stato di necessità. I nostri volontari, così, potranno anche dare a queste persone le scarpe. Proprio oggi, inoltre, abbiamo avviato il progetto emergenza freddo in collaborazione con l’amministrazione comunale in una ex scuola cittadina e così i senza tetto che si recheranno lì per trascorrere la notte e dovessero avere bisogno di scarpe le riceveranno grazie alla Vostra sensibilità.”

Fonte: Openjobmetis



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina