Bilancio Cascina, Rollo: "Recuperate risorse per sicurezza, decoro e scuola"

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Approvata lo scorso 30 novembre in consiglio comunale l’ultima variazione di bilancio di previsione 2018/2020 per circa 1,8 milioni nel triennio. L’assessore al bilancio e vicesindaco Dario Rollo dichiara che la variazione di parte corrente ammonta a circa 1,1 milioni derivanti da maggiori entrate e minori spese nell’anno 2018. In particolare una forte e attenta lotta all’evasione ed elusione ha portato a un maggior accertamento di quasi messo milione per IMU e ICI degli anni passati; 70 mila da maggiori trasferimenti dallo Stato e 340 mila dall’applicazione dell’avanzo. Sul fronte della spesa corrente si sono avuti minori impegni per circa 100 mila sugli emolumenti di dipendenti e amministratori, 20 mila per risparmi su interessi passivi bancari in quanto si è usciti definitivamente dall’anticipazione di cassa che perdurava dal 2013, circa 70 mila da economie a seguito di gare di appalto per servizi. Queste risorse recuperate sono state stanziate aumentando il fondo crediti dubbia esigibilità portandolo a quasi 2 milioni, al fine di renderlo congruo, avere così la possibilità di utilizzare le somme accantonate il prossimo anno e soprattutto garantire le corrette coperture finanziarie per i crediti che si rendessero inesigibili in futuro, indice di prudenza e correttezza per chi verrà dopo di noi; circa 500 mila al fondo riserva in maniera da poter destinare tali risorse, che diventeranno avanzo libero nel 2019, per finanziare le opere pubbliche nella parte investimenti; 55 mila euro a sostegno dell’emergenza abitativa che si aggiungono a quelli già stanziati a inizio anno a favore di SDS; 340 mila per avere la corretta copertura finanziaria fino alla fine dell’anno per il servizio rifiuti. Quest’ultimo importo sarà addebitato, nel nuovo piano economico 2019, alle sole utenze non domestiche che non hanno differenziato i rifiuti o che hanno chiesto servizi personalizzati. Per le entrate parte investimenti invece circa 300 mila euro sono somme derivanti da maggiori incassi di oneri di urbanizzazione che finanzieranno la manutenzione straordinaria illuminazione pubblica per 77mila euro, l’acquisto hardware e software al fine di permettere la gestione online dei servizi scolastici dando la possibilità ai cittadini di iscriversi ai servizi direttamente da casa (ulteriori 20 mila), per nuovi impianti di videosorveglianza sul territorio (40 mila), per sostituzione mezzi d’opera e auto della PM visto che il parco macchine del comune è oramai vecchio e non funzionante, dimostrazione che negli ultimi 10 anni non vi è stato alcun investimento (oltre 200 mila). Per l’anno 2019 invece è stata prevista l’entrata del finanziamento ministeriale per la realizzazione di attraversamenti semaforizzati adeguati alle esigenze dei non vedenti per 30 mila euro e la corrispettiva uscita di 46 mila, oltre a prevedere gli importi per la realizzazione della pista ciclabile lungo l’Arno, grazie al finanziamento regionale ottenuto da questa Amministrazione alcuni mesi fa. Questa variazione è la dimostrazione di serietà, equilibrio, consapevolezza e correttezza nelle scelte di bilancio finora adottate che garantiscono il corretto impiego dei fondi nella parte investimenti e pone l’attenzione ai settori a noi più cari quali la sicurezza, il decoro e la scuola – conclude soddisfatto il Vicesindaco Rollo.

Fonte: Comune di Cascina

Tutte le notizie di Cascina

<< Indietro
torna a inizio pagina