Emergenza abitativa, M5S Monsummano: "Servono soluzioni"

Durante il Consiglio Comunale del 30 novembre scorso è stata approvata la richiesta per un numero gratuito anche per le chiamate da cellulari verso ALIA. Ad oggi, chi ha necessità di contattare l’Azienda da telefonia mobile per volture, reclami, informazioni o ritiro rifiuti ingombranti, si trova costretto a pagare cifre anacronistiche con lunghe attese ed ascolto di messaggi registrati.
I nostri Portavoce hanno inoltre interrogato la Giunta circa la presenza di “Emergenze Abitative” esistenti sul territorio comunale. Non è accettabile che in una piccola realtà quale noi siamo, nostri concittadini debbano dormire anche una sola notte in macchina come recentemente successo. Se questo accade è segno che il “sistema” ha fallito e deve necessariamente cambiare. Non esistono argomentazioni accettabili che possano giustificare la resa delle Istituzioni davanti al dato di fatto di due ultra sessantenni messi in strada. Nessun motivo economico, di disagio psichico, di inadeguatezza relazionale o di qualsiasi altra natura. Non ci piacciono e non ci convincono le risposte che sono state date alle nostre domande. Una soluzione transitoria poteva e doveva esserci ma non è stata percorsa. Esortiamo l’amministrazione a fare di più in questo ambito nel quale “testa e cuore” devono comunicare oltre i freddi regolamenti.

Fonte: Movimento5Stelle Monsummano Terme



Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro

torna a inizio pagina