Lana e tessile, a San Casciano dei Bagni 'Filo&Fibra'

La cooperativa di comunità “Filo&fibra” si presenta alla cittadinanza a partire da domani mercoledì 5 dicembre. Questo primo incontro con la cittadinanza, per illustrare il progetto, è fissato al centro polivalente di Palazzone (ore 21). Quindi, giovedì 6 (ore 21), l’incontro al teatro dei Georgofili Accalorati riguarderà le attività commerciali. Infine, allo stesso orario, è prevista un’altra iniziativa con la popolazione a Celle sul Rigo, al circolo Auser La Primavera, venerdì 7 dicembre. “La cooperativa di comunità – afferma Agnese Carletti, vicesindaco – è l’organizzazione diffusa tra i cittadini che nasce per mettere insieme il saper fare, l’interesse per l’ambiente, l’amore per il territorio e la voglia di creare opportunità di lavoro”. Il progetto è, insieme, affascinante e ambizioso: si utilizzerà la lana delle pecore locali, per trasformala in tessuti. Allo stesso tempo, si proverà a dare risposte alla mancanza di servizi creando un coworking. All’esigenza di fare comunità si risponderà realizzando il museo attivo della macchina per cucire, che tutti potranno utilizzare. In questo modo si produrranno dei prodotti di sartoria, degli accessori, che potranno essere messi in vendita, creando se possibile nuovi posti di lavoro. “Le possibilità di sviluppo di questa iniziativa sono notevoli – sottolinea ancora Agnese Carletti – sopratutto se la Regione Toscana concederà le risorse previste nel bando al quale ‘Filo&Fibra’ ha partecipato”. La cooperativa di comunità è un nuovo strumento di aggregazione, per agevolare il lavoro e i servizi nei piccoli centri, in modo da trattenere residenti, pensato sopratutto per i giovani. Per adesso gli aderenti al progetto si sono tassati, ma intanto sono pronti a partire. Gli incontri servono a far conoscere la propria attività, con il pieno appoggio del Comune di San Casciano dei Bagni.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di San Casciano dei Bagni

<< Indietro
torna a inizio pagina