Una targa in onore di Pacinotti, scienziato pisano inventore della dinamo

thumbnail_pacinotti_delegazioneIEEE

Consegnata una targa in onore di Antonio Pacinotti, scienziato pisano inventore della dinamo. La cerimonia si è svolta martedì 4 dicembre alla Scuola di Ingegneria dell’Università di Pisa nel corso di una giornata dedicata allo scienziato. Il riconoscimento conferitogli dalla IEEE, la più importante associazione mondiale in ambito dell’ingegneria elettrica e dell'informazione, è la cosiddetta “IEEE milestone” o pietra miliare, a significare il fondamentale contributo dato da Pacinotti al progresso tecnologico a beneficio dell’intera umanità.

Alla cerimonia, per l’Università di Pisa, hanno partecipato il rettore Paolo Mancarella e il prorettore Marco Raugi; per l'IEEE erano presenti il presidente James A. Jefferies, Costas Stasopoulos, Tiziana Tambosso e Antonio Savini.

Antonio Pacinotti, nato a Pisa il 17 giugno 1841, studiò e si laureò all'Università di Pisa il 28 giugno 1861. Prima della laurea, precisamente nell'aprile 1860, realizzò «la prima dinamo a corrente continua», la cosiddetta “Macchinetta”. Dopo aver insegnato Fisica e Chimica all'Istituto Tecnico di Bologna, Fisica Sperimentale all'Università di Cagliari tornò definitivamente all'Università di Pisa nel 1882 come Professore di Fisica Sperimentale.

L'Università di Pisa conserva presso il Museo degli Strumenti di Fisica tutti i prototipi realizzati da Antonio Pacinotti: la famosa “Macchinetta”, la Macchina a Gomitolo, la Macchina a Volano, il "Fucile elettromagnetico" e altri ancora. Nella «Biblioteca di Matematica, Informatica, Fisica» si trovano inoltre la Biblioteca (circa 2000 volumi) e l'Archivio (migliaia di fogli manoscritti) del grande scienziato e del padre Luigi, anch'egli professore all'Università.

thumbnail_targa_pacinotti

Fonte: Università di Pisa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina