Alta specializzazione, professionisti senza aggravio per il bilancio Asl

L’Asl Toscana centro in questi giorni ha conferito ad alcuni suoi professionisti incarichi di alta specializzazione per realizzare ed implementare percorsi clinici di area vasta e sviluppare progetti a valenza aziendale di innovazione nelle cure. In particolare gli incarichi riguardano le attività oncochirurgiche, gli interventi della stenosi carotidea, il miglioramento dei trattamenti dialitici e l’assistenza ai pazienti affetti da malattie infettive, la razionalizzazione della spesa farmaceutica e l’innovazione tecnologica nelle chirurgie aziendali.

Si tratta, quindi, di incarichi volti a potenziare le attività specialistiche di precisi ambiti medici e chirurgici e favorire l’omogeneizzazione delle metodiche a garanzia dell’equità dei percorsi diagnostico terapeutici aziendali.  I conferimenti d’incarico sono legati alla comprovata professionalità dei professionisti e sono di alta valenza per garantire coordinamenti di livello specialistico interdipartimentale e in area vasta a livello interaziendale. Come da Statuto Aziendale tali incarichi sono di natura fiduciaria e possono essere attribuiti dalla Direzione Aziendale anche a professionisti che già dirigono strutture complesse.

L’impegno aggiuntivo a loro richiesto è valorizzato a carico del bilancio aziendale in complessivi 108mila euro l’anno lordi che incide per circa lo 0,0001% sul totale dei 780 milioni di stipendi dell’Azienda. L’importo definito per questi incarichi non grava sui fondi previsti per le carriere professionali degli altri medici.

Fonte: Asl Toscana Centro

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina