Trasporto pubblico, Toscana controtendenza: passeggeri aumentano del 2,9%

In Toscana dal 2012 al 2016 i passeggeri del TPL nei comuni capoluogo di provincia sono passati da 132,59 a 136,41 milioni, con un aumento pari al 2,9%. Sempre nello stesso periodo di tempo a livello nazionale è stato registrato un calo dei passeggeri del TPL nei comuni capoluogo di provincia, che sono passati da 3.513,47 milioni nel 2012 a 3.373,65 milioni nel 2016 (-4%). Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Istat. Tornando ai dati della Toscana, tra i comuni capoluogo di provincia spicca Firenze, che ha fatto registrare un aumento del 13,2% dei passeggeri del

TPL dal 2012 al 2016. Anche Massa-Carrara presenta dati in crescita (+1,9%), mentre a Lucca la situazione è rimasta invariata. I comuni capoluogo di provincia in cui vi è stata invece una diminuzione sono Prato (-1,5%), Arezzo (-3,8%), Pistoria (-3,9%), Pisa (-15,9%), Livorno (-18,2%), Siena (-18,9%) e Grosseto (-21,4%). Per calcolare i passeggeri del TPL sono stati presi in considerazione i seguenti mezzi di trasporto: autobus, tram, filobus, metropolitana, trasporti per vie d'acqua, funicolare, funivia e altri sistemi ettometrici.



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina