Automobilismo, Faggioli premiato a Firenze per il risultato nella Pikes Peak

thumbnail_Faggioli 12-2018

Uno speciale riconoscimento dalla “sua” Firenze. È quello assegnato ieri in Palazzo Vecchio al pluricampione automobilistico Simone Faggioli, dopo l’ottimo risultato ottenuto alla famosissima ed eclettica Pikes Peak, gara americana in salita, di venti chilometri, che parte da un'altitudine di 2.800 metri per finire a 4.300 metri di altezza. Una competizione dove Simone è riuscito ad ottenere un ottimo secondo posto, registrando il terzo miglior tempo nella storia della gara. Un risultato, questo, che vale quanto una vittoria, poiché la vettura prima classificata era una Volkswagen con motore elettrico, che quindi non ‘soffriva’ della variazione di temperatura dovuta all’altitudine della gara.

“Sono molto felice ed emozionato di ricevere questo riconoscimento nella mia città – ha commentato Simone Faggioli – la gara in Colorado è stata un’avventura pazzesca e con il team stiamo già lavorando per una nuova partecipazione nel 2020”.

Simone Faggioli, 40 anni, è Socio della Scuderia Biondetti e da sempre licenziato dell’Automobile Club Firenze, promotore ed organizzatore dell’iniziativa di Palazzo vecchio.

In carriere ha conseguito 10 Campionati Europei e 12 Campionati Italiani di Velocità in Salita.

Alla premiazione erano presenti, fra gli altri, l’Assessore allo sport del Comune di Firenze, Andrea Vannucci, il presidente dell’Automobile Club Firenze, Massimo Ruffilli, la Direttrice dell’Automobile Club Firenze, Alessandra Rosa, il presidente della Scuderia Automobilistica Clemente Biondetti, Gino Taddei e il francesce Norbert Santos, fondatore della casa automobilistica Norma, che realizza le vetture da competizione con cui corre Simone.

Tutte le notizie di Motori

<< Indietro
torna a inizio pagina