Mozione Plastic Free Challenge, arriva il via libera dal consiglio comunale di Capannori

capannori_municipio_gonfalone

Dal consiglio comunale di Capannori arriva un messaggio unito contro l’utilizzo della plastica. Nella seduta di ieri (giovedì) tutti i gruppi consiliari di maggioranza e opposizione hanno infatti approvato all’unanimità la mozione Plastic Free Challenge proposta e illustrata dal consigliere Renato Pini (M5S) e condivisa da tutto il civico consesso grazie al percorso di confronto svolto in commissione ambiente dalla presidente Silvana Pisani (Pd).

Il consiglio comunale, riconoscendo la bontà dell’obiettivo e aderendo all’omonima campagna lanciata dal Ministro dell’Ambiente, chiede al Governo di introdurre agevolazioni per Comuni, scuole, attività produttive e commerciali, imprese, negozi e strutture ricettive che intendano adottare iniziative volte a ridurre gli imballaggi in plastica ed il recupero degli scarti alimentari. Allo stesso tempo chiede l’introduzione di normative nazionali per favorire il vuoto a rendere, di riconoscere incentivi a scuole e associazioni che vogliano usare posate e bicchieri compostabili e di rivedere la legislazione italiana in materia di rifiuti, per renderla maggiormente adeguata ai tempi.

I gruppi consiliari di maggioranza e minoranza chiedono inoltre al Comune di predisporre ogni azione necessaria ad eliminare nella propria sede articoli in plastica monouso promuovendo campagne di sensibilizzazione verso i dipendenti, le aziende partecipate, le scuole e, più in generale, tutti i cittadini.

La consigliera Silvana Pisani è intervenuta a nome di tutta la maggioranza ricordando come l’amministrazione comunale da anni stia portando avanti iniziative per ridurre la produzione di rifiuti avendo aderito, primo Comune in Italia, alla strategia internazionale “Rifiuti Zero” grazie alla quale oggi ha raggiunto l’88,13% di raccolta differenziata. La presidente della commissione ambiente ha inoltre passato in rassegna alcune iniziative per la riduzione della plastica già realizzate dal Comune come “La via dell’acqua”, l’acqua in caraffa in molte scuole, la distribuzione agli studenti di borracce, le “Eco sagre” per supportare le associazioni nell’organizzare sagre che facciano uso di stoviglie e bicchieri lavabili e riutilizzabili e il progetto “Eventi a Rifiuti Zero” per supportare le associazioni nell’organizzare iniziative, in special modo sportive, che facciano uso di piatti, bicchieri e vettovagliamento compostabile.

La mozione dovrà anche essere trasmessa al Parlamento Europeo che ha da poco approvato il Pacchetto Europeo sull’economia circolare, sul quale il consiglio comunale esprime il proprio giudizio favorevole.

Fonte: Ufficio Stampa - Comune di Capannori

Tutte le notizie di Capannori

<< Indietro
torna a inizio pagina