TAV, Amato (PaP): "Ecco cosa si potrebbe fare con un metro di TAV"

Miriam Amato (foto da Facebook)
Miriam Amato (foto da Facebook)

TAV, Amato (PAP):"Il Contributo di Potere al Popolo su cosa si potrebbe fare con un metro di TAV, un invito alla riflessione".

"Per conoscere quest’opera e l’impatto sul territorio, economico e ambientale è meglio documentarsi dal Comitato No Tunnel Tav".

Queste le dichiarazioni della consigliera Miriam Amato (Potere al Popolo)

Un invito alla riflessione è il contributo di Potere al Popolo che nel seguente prospetto economico evidenzia quanto ci costa il Tav e cosa potremmo fare con questi soldi.

Ogni euro speso per il Tav è un euro sottratto a qualcosa di utile per tutte e tutti: scuola, sanità, cura del territorio, edilizia popolare… Bisogni e diritti ben più importanti e “strategici” della seconda ferrovia e del secondo tunnel in Val di Susa (perché ricordiamolo ne esiste già uno).

Parliamo di un progetto di cui nessuno, presidenti del consiglio, ministri della repubblica, commissari di governo, tecnici e docenti, e soprattutto nessuna delle forze politiche che sostengono il progetto, Pd, centro-destra, è mai riuscito a dimostrare realmente la effettiva necessità per il nostro Paese.

L'8 dicembre scenderemo in piazza, a Firenze come a Torino, per ribadire che le grandi opere inutili sono un trasferimento di risorse nelle tasche degli speculatori, risorse che potrebbero essere spese per le tante opere utili di cui ha bisogno il nostro paese, dal mantenimento e miglioramento delle attuali infrastrutture (a partire dalle tratte regionali e dalle autostrade), alla lotta contro il dissesto idrogeologico.

Fate un passo.. La lunghezza che avete percorso costa per il Tav 160.000€!

Ed ecco la sintesi dei costi:
1 cm di tav = 1.587,12€ (uno stipendio mensile)
10 cm di tav = 15.871,2€
mezzo metro di tav = 79356€
1 metro di tav = 158.712€
5 metri di tav = 793.560€
10 metri di tav = 1.587.120€ (un milione e mezzo!)
50 metri di tav = 7.935.600€ (otto milioni di euro!)
100 metri di tav = 15.871.200€
250 metri di tav = 39.678.000€
500 metri di tav = 79.356.000€ (un ospedale con 1200 posti letto)
1 km di tav = 158.712.000€ (un anno di tasse universitarie per 250 mila studenti)
5 km di tav = 793.560.000€

Il costo totale? Diecimilaseicentosettantaquattro milioni di euro! Più di dieci miliardi e mezzo di euro!

Potere al popolo sarà in tutte le piazza d'Italia a Firenze sarà a fianco, anche, del Comitato NO Tunnel Tav fiorentino che con un comunicato ha evidenziato le discrepanze fra quanto dichiarato dall’amministratore delegato di RFI Maurizio Gentile e i fatti concreti. Paginate di giornale con le dichiarazioni dell’AD Maurizio Gentile, mi auguro che altrettanto spazio trovi il comunicato del Comitato: dove si puntualizza che "non è vero che la realizzazione del sottoattraversamento non e' carico del pubblico, perché pagato dal sistema dell'alta velocità con sovraccarico del pedaggio. Basta andare sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio il progetto fiorentino ha finanziamento PUBBLICO previsto di € 1.310.244.478. Così come non è vero che il sottoattraversamento TAV risolve i problemi mettendo sotto terra l'alta velocità e liberando i binari di superficie, visto che proprio Trenitalia ha dichiarato che i viaggiatori dell’alta velocità vogliono andare alla stazione centrale di Santa Maria Novella e che all’eventuale nuova stazione ai Macelli ci andrebbero sì e no 20 convogli; da qui la soluzione del progettato da Norman Foster per farlo diventare una fermata di autobus, ma probabilmente l’amministratore delegato di RFI Maurizio Gentile, non lo sa, così come continua ad ignorare che esisterebbe un progetto di superficie che ha ancora piena validità e consisterebbe nel realizzare due nuovi binari in superficie sullo stesso percorso del passante sotterraneo, senza rischi e con costi contenutissimi".

Un ringraziamento per il contributo costante e preciso che da anni il Comitato No Tunnel Tav da sul tema.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina