Medioevo Fantastico a Bagno a Ripoli, concerti e conferenze in programma

Lo Spedale del Bigallo di Bagno a Ripoli
Lo Spedale del Bigallo di Bagno a Ripoli

Dalle Laude (in musica) di Jacopone da Todi al film sul Golem, a Bagno a Ripoli il Medioevo “fantastico” tutto da scoprire
Da sabato 15 dicembre fino a febbraio all'Oratorio di Santa Caterina e allo Spedale del Bigallo sette appuntamenti dedicati all'immaginario dell'età di mezzo tra concerti, reading, proiezioni e conferenze

Le Laude di Jacopone da Todi interpretate attraverso le note dei grandi compositori, la figura del lupo dall'antichità ad oggi, la storia delle Crociate ripercorsa attraverso il film dell'Armata Brancaleone. E poi, ancora, vecchie pellicole mute dedicate al Golem e alle gesta di Sigfrido accompagnate da musica dal vivo, un viaggio alla scoperta dell'antica India e letture di favole in “penombra” dedicate ad eroi e fattucchiere. È un Medioevo ricco di misteri e intrighi, dove cultura, politica, sogno, avventura e religione si fondono creando una ineguagliabile alchimia, quello che sta per approdare a Bagno a Ripoli con la rassegna “Medioevo Fantastico”. Sette appuntamenti dedicati all'immaginario dell'età di mezzo organizzati dal Comune, in programma da dicembre a febbraio con concerti, videoproiezioni, reading e conferenze all'Oratorio di Santa Caterina delle Ruote e all'Antico Spedale del Bigallo, anch'essi piccoli gioielli d'arte e architettura medievale.

“Un'occasione da non mancare – dicono il sindaco Francesco Casini e l'assessora alla cultura Annalisa Massari - per coloro che volessero documentarsi sull'apporto culturale che il mondo medievale, nella sua realtà storica, può offrire alla riflessione sui temi di attualità e approfondire, in modo piacevole e in luoghi magnifici, le tematiche relative a quel periodo. Si consolida l'obbiettivo di valorizzare i nostri luoghi storici offrendo occasioni ricreative di visita, ascolto e aggregazione in un contesto culturale di ottimo livello, ma in una forma divulgativa accessibile a tutti”.

Gli appuntamenti si aprono sabato 15 dicembre (l'ora di inizio è fissata sempre alle 16.30) all'Oratorio di Santa Caterina con l'incontro “Il Sacro Medioevo - Jacopone da Todi” durante il quale la voce recitante di Alessandra Morellato e Hildegard Kuen alla viola, attraverso la musica di ispirazione religiosa di Max Reger, Johann Sebastian Bach e Heinrich Ignaz Biber, sottolineano l’inquietudine del tormentato rapporto tra l’umano e il divino presente nelle opere del frate-poeta. Sempre all'Oratorio, sabato 22 dicembre si svolgerà la conferenza del professor Riccardo Rao “Attenti al lupo! Storia e luoghi di un animale favoloso”.

Sarà il Bigallo, invece, ad ospitare il primo appuntamento del nuovo anno. Sabato 5 gennaio iniziativa per i bambini con le “Favole della penombra”, lettura ad alta voce di racconti medievali e novelle a base di creature fantastiche, principesse, eroi e fattucchiere a cura della Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoli (a seguire merenda d'inverno, la prenotazione è obbligatoria). Gli appuntamenti successivi si svolgeranno all'Oratorio di Santa Caterina delle Ruote. Sabato 12 gennaio si terrà la conferenza del professor Lorenzo Tanzini dal titolo “Verso le Indie. Viaggi medievali in Asia tra fede, sogni e paure”, dedicata ai racconti di viaggi reali e immaginari, missioni diplomatiche e pellegrinaggi a contatto con le potenze asiatiche.

Sabato 19 il professore Sergio Tognetti prenderà spunto da uno dei capolavori assoluti della cinematografia del ‘900 per illustrare cosa abbiano significato davvero per l’Italia le Crociate con la conferenza “L’Armata Brancaleone: mito e realtà dell’Italia al tempo delle crociate”. Sabato 26, per il ciclo “Il Medioevo in pellicola” il docente di linguaggi audiovisivi Alberto Peraldo introduce la proiezione “I Nibelunghi: la morte di Sigfrido” di Fritz Lang (1924), accompagnata dalla cornice musicale di Margherita Naldini al contrabbasso e Spela Mastnak alle percussioni. Ultimo appuntamento sabato 2 febbraio con il secondo evento dedicato al grande schermo. Il professore Alberto Peraldo introduce la proiezione de “Il Golem – Come venne al mondo” di Carl Boese e Paul Wegener (1920) accompagnata dalla “Musica degenerata”, come negli anni '30 del secolo scorso il governo nazista definì in senso dispregiativo alcune forme musicali considerate decadenti, che impegnerà Stefano Zanobini alla viola.

Tutti gli eventi sono gratuiti. Solo per la merenda d'inverno è richiesto un contributo di 5 euro e prenotazione obbligatoria entro il 3 gennaio scrivendo a: silvia.diacciati@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

L'Oratorio di Santa Caterina delle Ruote si trova in via del Carota 31 in località Ponte a Ema.

L'Antico Spedale del Bigallo si trova in via del Bigallo e Apparita 14.

Fonte: Comune di Bagno a Ripoli - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Bagno a Ripoli

<< Indietro
torna a inizio pagina