Credit Agricole Blukart ok contro Montecatini in casa

foto di archivio

Un ultimo quarto disastroso costringe Montecatini alla resa a San Miniato (85-65), di fronte ad una Blukart che negli ultimi 10’ gioca la partita perfetta (33-15 di parziale), sbagliando pochissimo al tiro e capitalizzando gli errori avversari, che producono ben poco (3/11 al tiro e 6 perse) per restare agganciati al match. Eppure per tre quarti era andata in scena una partita equilibrata e di gran livello, con i rosoblù che potevano avere più di un rimpianto per non aver costruito un vantaggio maggiore, prima del crollo finale. Al Palafontevivo c’è il pubblico delle grandi occasioni, con quasi cento tifosi giunti da Montecatini. San Miniato parte a razzo e sale a +9 (13-4) grazie alle iniziative di Nasello (alla fine il migliore in campo con 24 punti, 10 rimbalzi e 6 falli subiti) e Preti, che approfittano di una Montecatini che deve ancora prendere le misure. Il tempo di un paio di aggiustamenti e Migliori, recuperato in extremis assieme a capitan Meini, segna 7 punti consecutivi che ispirano la rimonta rossoblù, chiusa con una tripla di Cipriani ad inizio del secondo tempino (19-19). Il diktat termale è quello di controllare il ritmo ed evitare i canestri in contropiede, che sin qui costituiscono il 40% dei punti prodotti dalla Blukart. La partita quindi entra in una fase in cui non segna nessuno, con i rossoblù che tirano male da tre punti (1/8) e San Miniato che non ne approfitta, facendo pure peggio (1/9 al 20’). Il primo tempo si chiude con una parità (34-34) che è il risultato più giusto per quanto prodotto dalle due squadre, coach Tonfoni trova uno Zanini molto solido (6 punti in 7’) mentre Moretti spreca tantissimo dalla lunetta (0/6) e stenta a entrare nel match (anche 4 perse per lo jesino). La ripresa inizia con due triple di Maresca, fin li ben marcato dalla difesa pisana, al quale risponde il solito Nasello. Montecatini entra presto in bonus ed ha problemi di falli con gli esterni, ma si mantiene in vantaggio senza riuscire però ad affondare il colpo, sbagliando qualche tiro comodo. Moretti continua a litigare col ferro e Tonfoni ributta nella mischia Zanini per sopperire ai problemi in area che creano Preti e soprattutto Nasello, che colpisce da due e da tre punti sobbarcandosi l’attacco della Blukart. Alla terza sirena la partita non ha padroni (52-50) ma il break è dietro l'angolo. La tripla di Lasagni è l'antipasto di quel che la Blukart produrrà in un ultimo quarto perfetto. Lentamente i ragazzi di Barsotti demoliscono le certezze avversarie trovando punti preziosi per allungare: prima Mazzucchelli, poi Preti con un canestro da tre punti più fallo mettono le mani sulla partita (67-58 al 35’). Montecatini non segna più e perde palloni su palloni, Preti spinge i pisani al +12 tra il tripudio dei propri tifosi, con il divario che diventa troppo pesante per i rossoblù. Il sesto successo consecutivo conferma San Miniato al secondo posto, per Montecatini una sconfitta che non fa male ma sulla quale c’è da riflettere per come è maturato il crollo dell’ultimo quarto.

SAN MINIATO – Magini 4, Nasello 24, Preti 20, Trentin 9, Lasagni 9, Apuzzo, Benites, Mazzucchelli 15, Capozio, Neri 4, Regoli, Palesi. All.: Barsotti.
MONTECATINI – Meini 14, Migliori 22, Cipriani 3, Maresca 10, Bolis 4, Galli 2, Moretti 2, Zanini 8, Ciervo, Mucci ne, Giorgi ne. All.: Tonfoni.
ARBITRI: Spessot e Settepanella.
PARZIALI: 17-16, 34-34, 52-50

Fonte: Basket Montecatini - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Basket

<< Indietro
torna a inizio pagina