Mobilitazione contro l'apertura di Casapound a Pontedera

Sull'apertura di una sede di CasaPound a Pontedera, la risposta della sinistra non si è fatta attendere. La mobilitazione è stata convocata da Potere al Popolo, appuntamento in via Manzoni. Appello a cui si sono uniti Anpi Pontedera, Arci Valdera, Cgil Pisa e PrC Pontedera.

Presidio contro l'apertura di CasaPound: PaP e provincia di Pisa

Abbiamo appreso la notizia dell'apertura di una sede di Casapound sabato 15 dicembre alle 18 in via Manzoni a Pontedera. Troviamo intollerabile che ad una forza fascista razzista ed eversiva come Casapound sia permesso di aprire sedi, a maggior ragione a Pontedera che e’ il simbolo di tante lotte operaie ed ha una storia democratica importante per tutta la regione Toscana. Il radicarsi di Casapound non può passare inosservato, tutte le persone e le forze antifasciste sono invitate a manifestare il loro dissenso. Potere al Popolo Valdera ci sara', come sempre, perché l'antifascismo è una pratica quotidiana da tenere sempre viva, specialmente in una nazione che è già stata vittima della disumanita', dei soprusi, dei crimimi dell'ideologia e del regime fascista. Ma l'Italia e' anche un paese dove, nonostante questo, nonostante le leggi e gli articoli della Costituzione, troppe volte politici, partiti, organizzazioni, anche di centro-sinistra, istituzioni, collettivita', hanno tollerato l'apologia di fascismo limitandosi solo a parate di facciata ma permettendola di fatto, consentendo così lo sdoganamento e il ritorno di una certa mentalità e di certi atteggiamenti che purtoppo ci hanno portati al punto dove siamo. E' un paese purtroppo dalla memoria corta e dove non sono mai stati fatti processi veri e propri, il che ha permesso ai fascisti di continuare a essere presenti nelle istituzioni, e nonostante la demagogia, di difendere gli interessi forti fomentando violenza e lotte tra poveri. Per rispetto di chi ha lottato e dato la vita per consegnarci la liberta', per una questione di democrazia, di umanita', perche' le nuove generazioni possano vivere in una societa' migliore, pacifica, solidale, economicamente e socialmente giusta, come Potere al Popolo, porteremo avanti questa battaglia a 360 gradi, nelle strade e nelle piazze, ma anche nelle sedi istituzionali, perché le leggi siano fatte davvero rispettare e se ne facciano anche di più severe in materia di antifascismo, perché a organizzazioni come Casapound, Forza Nuova e simili non sia permesso di avere spazi pubblici, partecipare a elezioni, ma anche semplicemente di esistere, perché sono organizzazioni fasciste nella forma, nella sostanza e nei metodi, e nemmeno tanto mascherate. E la ricostruzione del partito fascista e l'apologia di fascismo sono vietate dalla Costituzione. Ci vediamo sabato 15 dicembre alle ore 15 in piazza Cavour con tutte le persone, le associazioni, i movimenti, le organizzazioni civili, democratiche, umanitarie, antifasciste, perché la storia non si ripeta. Non possiamo sottovalutare il pericolo, rimanere indifferenti sarebbe essere corresponsabili.

Adesione di Anpi, Arci Cgil al Presidio contro l'apertura di CasaPound a Pontedera

Chiediamo ai cittadini e alle cittadine democratiche di Pontedera e della Valdera, a tutte le forze politiche, economiche, culturali, sindacali e religiose del nostro territorio che si riconoscono nei valori dell’antifascismo e della Costituzione italiana di partecipare ad un grande, pacifico, inclusivo presidio per dire no all’odio, alla paura, alla violenza ed alla discriminazione, e per dire un forte sì alla solidarietà, al rispetto dell’altro e per riscoprire il valore ed il senso delle nobili parole fratellanza e pace, che sono alla base della democrazia e dell’antifascismo. Non è questo il tempo di aspettare, non è questo il tempo di eccessivi distinguo, non è questo il tempo di privilegiare interessi particolari di consenso, di rendita di posizione o di rappresentanza. Non è questo il tempo degli indifferenti. Chiediamo alle autorità, ognuno nelle proprie competenze e responsabilità, di adoperarsi per non autorizzare la presenza dei fascisti di Casa Pound con un altra sede a Pontedera e impedire un simile oltraggio alla città. Non è in gioco la libertà d’opinione, che proprio la vittoria sul fascismo ha garantito, ma il rispetto della Costituzione Italiana. Casa Pound è un’organizzazione di ideologia fascista, ce lo ricorda persino il Parlamento Europeo in una recente risoluzione ed è necessario che trovino piena applicazione le leggi Scelba e Mancino, mettendo fuori legge, in modo definitivo questi fomentatori di odio. E' di oggi la notizia della chiusura della sede di Casa Pound a Bari, un "partito politico di estrema destra" si legge nel testo dei pm "che compie manifestazioni usuali del disciolto partito fascista ed ha attuato il metodo squadrista come strumento di partecipazione politica". La sede chiusa con un sequestro preventivo perchè viene ravvisato il pericolo che diventi sede operativa di reiterazione di aggressioni organizzate. A Bari chiude e a Pontedera inaugura una nuova sede? Nessuno spazio per chi chiede agibilità per la violenza e la minaccia. SABATO 15 DICEMBRE dalle ore 15 alle ore 18 Presidio Democratico e Antifascista in Piazza Cavour.

Adesione di Segreteria PRC Pontedera

Il Partito della Rifondazione Comunista di Pontedera aderisce e partecipa sabato 15 novembre al presidio promosso dall’ANPI contro l’apertura della sede di Casapound nella nostra città. L’apertura della sede di un organizzazione dichiaratamente di matrice neofascista e di tendenze xenofobe e che negli ultimi tempi si è contraddistinta per gli attacchi squadristi contro le manifestazioni di chi dissente alle politiche securitarie del Governo, è da considerarsi un vero e proprio pericolo per tutte le forze antifasciste e democratiche e per una città che già negli ultimi mesi ha assistito a forme di aperto razzismo, come le ronde notturne contro gli immigrati organizzate alla stazione ferroviaria. Per questo l’appuntamento di sabato pomeriggio rappresenta un presidio importantissimo per respingere nel nostro territorio qualsiasi deriva di questa natura. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare e manifestare per una Pontedera antifascista e solidale.

L'intervento di CasaPound Pisa

Sulle polemiche relative all’apertura della nuova sede di CasaPound Italia interviene il movimento stesso, definendo come ‘miserabile teatrino’ quello promosso dalle varie sigle della sinistra in vista dell’inaugurazione della sede di via Manzoni.

“Le violente prese di posizione verbali da parte del PD e di altre sigle più o meno sconosciute della sinistra - dichiara in una nota il coordinamento provinciale del movimento - non possono che farci piacere. L’apertura della nostra sede, successiva a diverse azioni di denuncia sul territorio, evidentemente preoccupa e non poco certi personaggi nostalgici della guerra civile, i quali hanno pensato bene di tirare fuori il sempre verde tema dell’antifascismo alle porte del 2019. Vediamo bene, dunque, da che parte sta il nostalgismo”.

“Si va dalle solite accuse di razzismo solo perché contrari all’immigrazione incontrollata - prosegue la nota - a quelle di “inquinare la vita e la dialettica democratica”. La nostra associazione si occupa di politica, cultura, sport e volontariato, senza secondi fini, con il solo interesse di difendere quelle che sono le istanze dei cittadini italiani che la sinistra ha completamente abbandonato. Da sottolineare poi - conclude la nota - l’annuncio di Potere al Popolo di riunirsi il giorno dell’apertura davanti alla nostra sede: una vera e propria provocazione a cui auspichiamo che tutte le forze politiche prendano le distanze”- conclude la nota.



Tutte le notizie di Pontedera

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina