Vento e neve, allerta meteo gialla in gran parte della Toscana

Schermata 2018-12-16 alle 13.52.11 Schermata 2018-12-16 alle 13.52.19Prosegue fino a domani l'allerta per neve in buona parte della Toscana alla quale si aggiunge, sempre da domani, anche quella per rischio vento forte.

Norme di comportamento all’aperto - Evitare le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola; evitare con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate. L’infortunio più frequente associato alle raffiche di vento riguarda proprio la rottura di rami, anche di grandi dimensioni, che possono sia colpire direttamente la popolazione che cadere ed occupare pericolosamente le strade, creando un serio rischio anche per motociclisti ed automobilisti.
Norme di comportamento in ambiente urbano – Se ci si trova alla guida di un’automobile o di un motoveicolo presta particolare attenzione perchè le raffiche tendono a far sbandare il veicolo, e rendono quindi indispensabile moderare la velocità o fare una sosta; prestare particolare attenzione nei tratti stradali esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e nei viadotti; i mezzi più soggetti al pericolo sono i furgoni, mezzi telonati e caravan, che espongono alle raffiche una grande superficie e possono essere letteralmente spostati dal vento, anche quando l’intensità non raggiunge punte molte elevate. In generale, sono particolarmente a rischio tutte le strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, come impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee all’aperto, delle quali devono essere testate la tenuta e le assicurazioni.
Norme di comportamento in casa - Sistemare e fissare opportunamente tutti gli oggetti che nella tua abitazione o luogo di lavoro si trovino nelle aree aperte esposte agli effetti del vento e rischiano di essere trasportati dalle raffiche (vasi ed altri oggetti su davanzali o balconi, antenne o coperture/rivestimenti di tetti sistemati in modo precario, ecc.).

Previsione fino alle 24 di domani (fonte Cfr, Centro funzionale regionale):

oggi, domenica, peggioramento con precipitazioni diffuse in arrivo a partire da ovest e nevicate generalmente a quote di montagna, ma localmente fino a quote di collina. Domani generale abbassamento fino a quote di collina delle nevicate.
PIOGGIA: oggi, domenica, dal primo pomeriggio, precipitazioni in estensione dalle zone occidentali a quelle interne della regione. Piogge diffuse in serata e possibili isolati temporali, più probabili su Arcipelago, zone occidentali e centro-meridionali della regione. Domani, lunedì, ancora precipitazioni fino alla prima parte della mattina; le precipitazioni tenderanno gradualmente ad interessare più direttamente le zone interne. A seguire miglioramento. Cumulati medi significativi su gran parte della regione, fino a localmente significativi su quelle meridionali. Cumulati massimi generalmente non elevati, localmente elevati sulle zone interessate dai temporali (Arcipelago, litorale e provincia di Grosseto). Intensità massime orarie non forti.
TEMPORALI: dalla sera di oggi, domenica e fino alla mattina di domani, lunedì, possibili isolati temporali più probabili sulle zone occidentali e centro-meridionali della regione. A seguire generale miglioramento.
VENTO: Dalla tarda sera di oggi, domenica, intensificazione dei venti di grecale su gran parte della regione in particolare su Appennino e zone centro meridionali con forti raffiche su tutte le zone centro-meridionali, in graduale attenuazione nella mattina di domani.
NEVE: oggi, domenica, nevicate a quote generalmente superiori a 500-600 metri sulle zone settentrionali, ma localmente a quote più basse in serata in particolare sull'Alto Mugello. Domani, lunedì, già dalle prime ore della notte quota neve in calo su gran parte della regione, fino a 200-300 metri sulle zone Appenniniche e fino a 300-500 metri sui restanti rilievi. Graduale attenuazione dei fenomeni nel corso della mattinata.Accumuli previsti: Appennino di Lunigiana e Garfagnana e pistoiese fino a abbondanti a quote di montagna, fino a poco abbondanti a quote di collina. Appennino pratese, fiorentino e aretino fino a abbondanti a quota di montagna, e generalmente fino a poco abbondanti a quote di collina, localmente abbondanti sull'alto Mugello. Sulle altre zone saranno possibili cumulati fino a poco abbondanti a quota di collina (Chianti, Colline metallifere, Colline senesi, ect).

L'allerta nel Fiorentino

Nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità il centro funzionale regionale ha stabilito, per la zona che riguarda anche la nostra città, codice giallo per neve fino alle 13 di domani, lunedì 17 dicembre, e per vento dalle 22 di oggi alle 13 di domani L'allerta riguarda, oltre Firenze, anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

Neve e grecale nella Metrocittà

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnale un codice giallo per neve e vento per oggi, domenica 16 dicembre 2018. Possibilità di nevicate a quote superiori a 500-600 metri sulle zone appenniniche e localmente a quote più basse, in particolare sull'Alto Mugello.
Domani, lunedì, dalle prime ore della notte quota neve in calo fino a 200-300 metri sulle zone appenniniche e fino a 300-500 metri sui restanti rilievi. Graduale attenuazione dei fenomeni nel corso della mattinata.
Dalla tarda sera di oggi, domenica, intensificazione dei venti di grecale in graduale attenuazione nella mattina di domani.

Il comunicato della Regione Toscana

Esteso fino alle 13 di domani, lunedì 17 dicembre, l'allerta 'giallo' per neve e vento valido in tutte le Province della regione. Oggi, domenica, è atteso un peggioramento del meteo con precipitazioni diffuse in arrivo a partire da ovest e nevicate generalmente a quote di montagna, ma possibili localmente anche 500-600 mt. Per lunedì è invece atteso un generale abbassamento delle nevicate fino a quote di collinari (anche 200-300 mt nell'area dell'Appennino).

In particolare dal primo pomeriggio di oggi sono previste piogge, prima sulle province occidentali, poi su quelle più interne. Attese precipitazioni diffuse in serata e possibili temporali isolati, più probabili sull'Arcipelago, nell'area costiera (occidentale) e nelle province centrali e meridionali della regione. Previsti anche forti venti di grecale, in particolare sull'Appennino e nelle zone centro meridionali. Le forti raffiche andranno ad attenuarsi nella mattinata di domani. Nel pomeriggio sono attese nevicate a quote generalmente superiori a 500-600 metri sulle zone settentrionali, ma localmente a quote più basse in serata in particolare sull'Alto Mugello.

Domani attese precipitazioni su gran parte della regione. Temporali soprattutto sull'Arcipelago e nella provincia e sul litorale grossetani. La neve potrà cadere già dalle prime ore della notte, fino a 200-300 metri sulle zone Appenniniche e fino a 300-500 metri sui restanti rilievi. Graduale attenuazione dei fenomeni, compreso il vento, nel corso della mattinata.

Scuole chiuse a Carmignano

"A scopo precauzionale in qualità di capo di Protezione civile, ho deciso di emettere un ordinanza per la chiusura di tutte le scuole per domani lunedì 17 dicembre. La decisione non è stata presa con superficialità ma le previsioni meteo sono molto incerte".

A Carmignano dalle ore 18:00 tre squadre VAB sono impegnate nel territorio del comune di Carmignano nell'assistenza agli automobilisti che sono rimasti bloccati nelle frazioni collinari a causa della nevicata di questa sera. La situazione più critica è intorno ad Artimino dove molte auto si sono trovate in difficoltà nell'affrontare la discesa dell'Arrendevole. Le strade risultano comunque percorribili con gomme da neve o catene. Si consiglia comunque di mettersi in viaggio solo in caso di urgenza.

Neve tra Chianti e Mugello

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala neve sui rilievi (200 m) del territorio metropolitano, in particolare nella zona del Mugello, Alto Mugello, Valdarno Superiore e Chianti.
"I mezzi spalaneve e spargisale del servizio Viabilità e del servizio Protezione civile stanno operando nei luoghi toccati dalla neve - spiega Angelo Bassi, consigliere della Metrocittà delegato alla Protezione civile - Chiediamo a tutti la massima collaborazione, con la raccomandazione per chi prende l'auto di percorrere la viabilità provinciale con i dispositivi invernali".

A causa della nevicata sull'autostrada A/1 'Panoramica' - e per sgomberare le carreggiate - sono entrati in azione i mezzi spalaneve e spargisale, più i treni-lame. Inoltre risultano rallentamenti al traffico autostradale anche sull'A/1 Direttissima tra bivio A1-Variante e casello di Badia proprio per favorire le operazioni dei veicoli antineve

 

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina