Presepe di Lecore 2018 ispirato al Lago di Tiberiade

Cresce l’attesa per conoscere il suggestivo scenario del Presepe nella Chiesa di San Pietro a Lecore, nel comune di Signa (Fi). Ogni Santo Natale viene utilizzato un materiale inconsueto per allestire una struggente Natività: negli ultimi anni sono state usate radici di alberi, fette di pane secco, frammenti di vetro colorato e bende di stoffa, quest’anno il materiale viene dal mare e ricorda la vita che si svolgeva sul Lago di Tiberiade al tempo di Gesù.  Questo presepe si propone agli spettatori come una immedesimazione con chi ha incontrato il figlio di Dio e gli ha cambiato la vita, indicandogli dove guardare e di chi fidarsi per sopravvivere ai problemi quotidiani, ai turbamenti dell’anima, alle domande profonde ed esistenziali. Il personaggio che ci accompagnerà in questa catechesi sarà San Pietro, che ha dovuto vivere sulla sua pelle cosa vuol dire “Fidarsi di uno sguardo che cambia la vita”, titolo del Presepe2018, un uomo che dopo quell’incontro lascia tutto per seguirlo fino al martirio. Il Presepe di Lecore negli anni e’ atteso da oltre 15000 visitatori che da tutta la Toscana iniziano a chiedere e domandare informazioni del presepe già dopo l’estate. La realizzazione e’ affidata ad un team affiatato di 10 persone che si destreggiano fra scatole di cartone, cavi elettrici, tavole di legno per la impalcature aeree e gli allestimenti luminosi e sonori. Ognuno porta la sua esperienza personale e le sue capacità artigianali, abilmente e sapientemente guidate da Sauro Mari che con le sue idee ogni anno sorprende e colpisce ogni persona che varca la porta della Chiesa, e permette di rimanere incantati dall’imponente scenario che coinvolge fino al Crocifisso ligneo, parte integrante del Presepe stesso.

Il Presepe di Lecore è oramai riconosciuto da molte testate giornalistiche come uno dei più bei Presepi Artistici della Toscana e dal 2013 e’ Ideatore e fondatore della rete Terre di Presepi, la rete di presepi che ha come scopo quello di far conoscere e creare percorsi di Presepi sul territorio. È promotore insieme ad altri 80 presepi della Magione del Pellegrino Presepista e chi visiterà il Presepe a Lecore riceverà il Timbro sul Passaporto per attestare l'avvenuto pellegrinaggio davanti a Gesù Bambino, una iniziativa per famiglie, bambini, gruppi parrocchiali e scuole a riscoprire la bellezza della visita dei presepi e del significato del Santo Natale. La proposta è completamente gratuita ed ha come finalità solo quella di far  trascorrere bellissime giornate in compagnia alla ricerca di una dimensione non commerciale ma di valorizzazione delle tradizioni storiche e religiose del territorio.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Signa

<< Indietro
torna a inizio pagina