Tre giorni di Consiglio regionale per chiudere il bilancio

Tre giorni di Consiglio - martedì 18, mercoledì 19 e giovedì 20 dicembre, con eventuale prosecuzione notturna il 18 e il 19 -, chiuderanno l’attività 2019 dell’Assemblea legislativa della Toscana. All’ordine del giorno la manovra finanziaria (Bilancio di previsione 2019, la legge di stabilità per il 2019 e suo collegato, la nota di aggiornamento al Defr 2019) e la proposta di legge che ridefinisce i criteri di assegnazione delle case popolari, già discussa lo scorso 5 dicembre, sulla quale si preannunciano svariati emendamenti.

Martedì 18 si inizia alle 15.30 con eventuale prosecuzione notturna. Segue l’intera giornata di mercoledì a partire dalle 10 e con eventuale prosecuzione notturna; si chiude giovedì con inizio dei lavori a partire dalle 9.30 e con eventuale prosecuzione pomeridiana.

Il dibattito sulla manovra finanziaria, primo tra gli atti iscritti, prevede la discussione anche sui quattro ordini del giorno collegati e firmati dai consiglieri di opposizione Monica Pecori (gruppo misto/Tpt), Andrea Quartini (Movimento 5 stelle) e Paolo Sarti (Sì – Toscana a sinistra).

In materia di Erp, oltre la proposta di legge licenziata dalla commissione competente presieduta da Stefano Scaramelli (Pd), l’Aula discuterà anche i quattro disegni di legge presentati dalle opposizioni, che arrivano in Consiglio con il voto contrario della commissione Sanità, sulla determinazione del canone sociale di locazione e del vincolo di residenza per assegnazione alloggi di edilizia pubblica (entrambe di Fratelli d’Italia); le modifiche alla normativa regionale in tema di assegnazione, gestione e determinazione del canone di locazione e sui requisiti di assegnazione degli alloggi (entrambe di iniziativa del gruppo Forza Italia).

Al voto anche la proposta di legge di manutenzione dell’ordinamento regionale 2018; le modifiche alla normativa in materia di interventi a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata; il documento unico di regolarità contributiva.

In Aula sarà illustrata anche l’informativa della Giunta in merito all’ Accordo quadro di collaborazione sullo sviluppo delle risorse umane e la ricerca sanitaria tra Regione e Health Human Resources Development Center (HHRDC), National Health Commission".

Tra le interrogazioni iscritte, anche quella sulla recente apertura di un’inchiesta da parte della Guardia di Finanza su presunti reati di peculato e truffa ai danni dell’Asl di Parto (a firma del portavoce dell’opposizione Jacopo Alberti); sul recente annuncio del presidente Rossi di modifica del regime di intramoenia nel sistema sanitario pubblico regionale (presentata dal capogruppo FdI Paolo Marcheschi); sul sistema delle riserve naturali regionali del Padule di Fucecchio e del lago di Sibolla (firmata dal gruppo Sì – Toscana a sinistra).

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina