Da 239 giorni a 29 per un'ecografia, i primi effetti positivi nell'Empolese Valdelsa

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Funziona l'accordo con i Medici di Famiglia per ridurre i tempi di attesa nell'area empolese con il sistema della "priorità" che è stabilita dal medico che effettua la richiesta in rapporto ad una valutazione complessiva del paziente, non solo alla patologia che la determina.

L'utilizzo dei codici da parte dei Medici di Famiglia, e il conseguente impegno da parte dell'Azienda a rispettarli, nella prescrizione di visite specialistiche ed indagini diagnostiche, ha determinato un miglioramento nell'accesso alla prestazioni e con tempi prestabiliti. In relazione alla situazione clinica del paziente il medico, se ritiene che la prestazione debba essere erogata con urgenza (U), dispone di un numero verde dedicato (unico per tutta l'Azienda USL Toscana centro) che utilizza quando ancora l'assistito è in ambulatorio e questo consente di attivare immediatamente la disponibilità: in pratica il paziente quando esce dall'ambulatorio del proprio medico ha già la prenotazione della prestazione (progetto fast track) che svolgerà entro massimo 72 ore.

Sempre a seconda della situazione clinica, la prestazione viene erogata entro dieci giorni con il codice B -breve e in circa trenta giorni con il codice D-differita. Con uno dei questi due codici apposti sulla ricetta, ed immessi nel sistema di prenotazione, il cittadino telefonando al Cup, o recandosi ai front-office o nelle farmacie avrà l'appuntamento nei tempi indicati dal Medico di Famiglia. Con l'appuntamento programmato (P) non viene assegnato alcun tempo.

In appena due mesi, dall’8 ottobre al 17 dicembre, gli interventi attuati dall’Azienda Sanitaria, che erano stati condivisi con tutti i Sindaci, hanno già fatto sentire i loro effetti positivi sulle prenotazioni con le opzioni Breve e Differita. Dodici giorni per una consulenza cardiologica con la visita breve invece di 42, 29 giorni per l’ecografia all’addome completo in differita invece di 239, 43 giorni per la visita dermatologica sia differita che breve invece di 98 e 86, passa da 150 giorni a 22 anche la visita oculistica differita, quella neurologica senza codice di priorità da 113 giorni a 84, anche per quella ortopedica, sempre senza codice di priorità i giorni di attesa sono diventati 61 invece di 190 e quasi dimezzati i tempi per la visita di otorinolaringoiatria, da 274 giorni a 141, con prenotazione breve o differita l’appuntamento per una radiografia è di 2 giorni invece di 18 o 63 e con una prenotazione breve in 10 giorni è possibile fare la visita ginecologica mentre prima ne occorrevano 30. Sono le risposte che hanno ricevuto dal personale dei Cup- centri unici di prenotazione i cittadini residenti nei territori dell’Empolese Valdelsa in queste ultime settimane. In appena due mesi, dall’8 ottobre al 17 dicembre, infatti, gli interventi attuati dall’Azienda Sanitaria, che erano stati condivisi con tutti i Sindaci, hanno già fatto sentire i loro effetti positivi sulla diminuzione delle liste d’attesa.

Il Sindaco Brenda Barnini: "Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti in questo primo mese grazie alle nuove misure adottate dalla ASL per abbattere le liste d'attesa. Continueremo a monitorare la situazione nell'interesse dei cittadini del nostro territorio".

Ottimizzazione del personale dipendente, medici tecnici ed infermieri, anche con il ricorso alla produttività aggiuntiva, e di quello specialistico convenzionato, con un incremento delle ore di attività, maggiore utilizzo delle apparecchiature e anche ricorso agli istituti privati accreditati (che comunque non incidono più del 12% sull'investimento complessivo concordato con la Società della Salute) sono le azioni intraprese ed ancora in atto, facenti parte di un piano straordinario con un investimento di 2,5 milioni di euro, per garantire ai cittadini risposte più rapide ai loro bisogni di salute.

Tra novembre e dicembre il plus orario, e quindi l’aumento delle ore di lavoro per il personale dipendente e quello specialistico convenzionato, ha fatto incrementare le prestazioni di cardiologia, oculistica, dermatologia, ginecologia e otorinolaringoiatria.

Sempre in questi ultimi due mesi la produttività aggiuntiva per il personale ha potenziato l’utilizzo delle apparecchiature radiologiche e, ogni settimana, sono disponibili 50 prestazioni in più di Rx al torace, 30 di Rm osteo-articolare e 12 di ecografia all’addome a cui si aggiungono ulteriori prestazioni di Rm e TC erogate dal privato accreditato già inserire, anche queste, nel sistema Cup.

Il budget stanziato dall’Azienda per il privato accreditato è stato di 70.000 euro di cui 57.662,50 euro utilizzati nei mesi di novembre- dicembre, per implementare ulteriormente le prestazioni specialistiche, ed in particolare quelle cardiologiche, ortopediche ed ecografiche. Settimanalmente l’Azienda sta monitorando la situazione delle liste d’attesa per verificare se le azioni messe in campo restituiscono effettivamente i risultati attesi.

Fonte: Asl Toscana Centro

Tutte le notizie di Empolese Valdelsa

<< Indietro
torna a inizio pagina