Inaugurata la panchina rossa per dire 'No' alla violenza sulle donne

thumbnail_48387506_10205592153959641_9164691148525010944_n

 

Ieri mattina, presso i Giardini della Costituzione in viale Togliatti a Sovigliana, è stata inaugurata una panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, gentilmente donata da due concittadini vinciani, Romano e Marta Galeotti. Questi ultimi hanno partecipato all’inaugurazione insieme al sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia, e all’assessore alle Pari opportunità del Comune, Sara Iallorenzi.

Sulla targa è stata apposta una targa con la celebre citazione dell'ex segretario delle Nazioni Unite, Kofi Annan, che nel 1999 disse: “La violenza contro le donne è forse la violazione dei diritti umani più vergognosa. Essa non conosce confini, geografia, cultura o ricchezza. Finché continuerà, non potremo pretendere di aver compiuto dei reali progressi verso l’eguaglianza, lo sviluppo e la pace”.

“Oggi abbiamo inaugurato la panchina rossa contro ogni tipo di violenza sulle donne ed in memoria delle vittime del femminicidio - ha affermato Iallorenzi - È stata posizionata ai Giardini della Costituzione che si affacciano sul viale Togliatti, in un luogo di passaggio, vicino alle scuole e visibile a tutti, perché il messaggio di condanna verso la violenza deve essere forte. La vicinanza alla scuola media è stata fortemente voluta, perché le nuove generazioni sono il nostro futuro ed è con loro che possiamo cambiare un problema principalmente culturale. Sulla panchina è stata riportata una frase di Kofi Annan con un significato molto profondo, affinché quella seduta di colore rosso, sia da subito un luogo di riflessione. Sono rimasta colpita da alcuni alunni della scuola media, intervenuti all'inaugurazione, che per prima cosa si sono soffermati a leggere con attenzione quanto scritto sulla panchina, percependone il significato delle parole. È questo ciò che conta. Un grande ringraziamento a Marta e Romano Galeotti che hanno donato la panchina al Comune. Un gesto bello, che dimostra tanta sensibilità verso l'argomento e verso la collettività”.

Fonte: Comune di Vinci - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Vinci

<< Indietro
torna a inizio pagina