Capodanno in Valdera, fioccano le denunce. I dati dei carabinieri nel 2018

carabinieri_pontedera_furti_2019_01_02

Poderosa attività di controllo sul territorio dei carabinieri della Compagnia di Pontedera nel corso dei servizi straordinari svolti il 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019. Il bilancio è dato di diciassette persone denunciate, tra cui sei per reati contro il patrimonio mentre altre quattro per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, quattro patenti di guida ritirate e altrettanti mezzi sottoposti a fermi amministrativi.

Il 2018 è stato un anno molto impegnativo per i militari della Compagnia Carabinieri di Pontedera. Nel corso dell’intero anno sono state:
- tratte in arresto 182 persone di 103 in flagranza di reato e 79 su ordine di custodia cautelare/carcerazione dell’Autorità Giudiziaria;
- deferite in stato di libertà ben 1248 persone.

Tra i reati contestati, spiccano quelli in materia di contrasto allo spaccio di stupefacenti con cinquantacinque persone arrestate. Numerose sono state le segnalazioni amministrative per uso di stupefacenti ai sensi dell’art. 75 DPR 309/1990, per un totale di oltre 60 violazioni. Complessivamente sono stati sequestrati oltre 6 kg di sostanze stupefacenti, tra cui spicca il sequestro di oltre 4 kg di marijuana effettuato tra Pontedera e Vicopisano durante l’operazione dei carabinieri che ha portato all’individuazione di una piantagione e l’arresto di 4 persone di nazionalità albanese, centinaia di piantine di analoga sostanza pronte per l’interramento, così come cospicui sono risultati i sequestri di altre sostanze illecite sequestrate (cocaina, eroina ed hashish), ai quali si aggiungono oltre 6.000,00 € di euro considerati provento dell’illecita attività.

Le aree sottoposte a controllo sono state in particolare per Pontedera, la Stazione con le sue aree adiacenti e l’area commerciale di piazza mercato, mentre in Cascina quelle maggiormente frequentate dai giovani.

Tra i fenomeni illegali messi sotto la lente d'ingrandimento vi è stato anche quello della vendita di merce dai marchi contraffatti, che interessa in particolar modo l’area della Stazione di Pontedera, dove proprio l’ultimo dell’anno i carabinieri hanno sequestrato centinaia di prodotti, tra borse, giubbotti e maglieria, denunciando due persone di origini straniere.

Particolare attenzione è stata posta anche ai reati predatori, con particolare riferimento ai furti in abitazione e all’interno degli esercizi commerciali. Le attività poste in essere nel settore hanno consentito, in particolare, di giungere all’identificazione ed all’arresto di alcuni degli autori delle “spaccate” verificatesi nei trascorsi mesi ai danni dei bar e dei ristoranti di Pontedera.

Nel settore del controllo dei cittadini stranieri irregolari sono state 8 le persone nei cui confronti è stata avviata la procedura di espulsione dal territorio nazionale, una delle quali accompagnata con il concorso di altre forze di polizia presso il Centro di Identificazione ed Espulsione.

Numerosi anche i controlli degli esercizi commerciali ed insediamenti produttivi presenti sul territorio condotti con la componente specializzata dei Carabinieri del NAS di Livorno che ha consentito di elevare diverse sanzioni amministrative.

I risultati conseguiti sono il frutto dell’intensificazione, in perfetta aderenza con quanto stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, dei servizi di controllo ordinario e straordinario del territorio condotti con l’ausilio dei militari della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione Carabinieri Toscana di Firenze, inviati dal Comando Generale, in maniera continuativa, nel corso dell’intero anno e dei militari del Nucleo Cinofili di San Rossore.

Tutte le notizie di Pontedera

<< Indietro
torna a inizio pagina