Tagli all'Ogi, Barni a Bonisoli: "Servono chiarimenti dal ministro"

Monica Barni
Monica Barni

Sul taglio del finanziamento all'Orchestra giovanile italiana occorre un chiarimento immediato da parte del ministro per beni culturali Bonisoli: è un progetto speciale o di rilevanza nazionale? Sulla questione interviene la vicepresidente della Regione Toscana e assessore alla cultura Monica Barni, che ricorda l'impegno della Regione a sostegno della Scuola di musica di Fiesole di cui l'Ogi fa parte.

"Ieri era una giornata di festa – spiega Barni -, una festa per i ragazzi della Scuola di musica e dell'Ogi e per tutti i cittadini che come ogni anno sono accorsi al Teatro del Maggio ad ascoltare ottima musica. La mancata inclusione fra i progetti speciali risale all'aprile scorso, ed è stata confermata anche da parte del ministro Bonisoli. Il punto vero della questione, e che spetta all'attuale ministro chiarire, è sapere se l'Orchestra giovanile italiana sia un progetto speciale, il cui finanziamento ricade in una precisa e occasionale scelta del ministero competente, oppure se ormai si possa considerare un progetto di rilevanza nazionale e come tale meritevole di un sostegno continuo. Su questo ci aspettiamo che venga fatta la massima chiarezza, al più presto. Questo chiarimento - conclude - sarà chiesto dalla Regione Toscana, che non ha mai fatto mancare il suo sostegno deciso e continuo (900.000 euro) alla Scuol a, e dal Comune di Fiesole. Siamo già all'opera con la sindaca Anna Ravoni per avere una risposta".

Fonte: Regione Toscana - ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina