Freddo e ghiaccio a Pistoia, Comune all'opera per liberare le strade

In questi giorni di freddo con temperature sotto lo zero anche a Pistoia, il personale del cantiere comunale, le ditte esterne e le Proloco, coordinati dalla protezione civile del Comune, stanno lavorando alacremente per liberare dal ghiaccio le principali strade del territorio comunale.

In particolare il personale del cantiere comunale si sta occupando delle zone di pianura e pedecollinare (Lupicciano, Baggio, Villa di Baggio, Santomoro Iano, Sammommé, Germinaia, Valdibrana, Torbecchia, Arcigliano) mentre le tredici ditte esterne si stanno occupando della parte montana fino a Orsigna.

Gli spargisale sono attivi ogni mattina, a partire dalle ore 5.30 fino alle 8, e nel pomeriggio dalle 17 alle 19. In caso di necessità, gli interventi vengono attivati anche in altre fasce orarie. Le ditte esterne, alle quali il Comune ha affidato gli interventi, si stanno invece occupando di pulire le zone di Le Piastre, Passo della Collina fino a Orsigna. In città vengono liberate dal ghiaccio, in particolare, le strade in discesa (come il ponte dell'Arca e via Macallé) e gli accessi a ospedale, stazione ferroviaria e forze dell'ordine (Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco).

“Fino a questo momento non ci sono stati grossi disagi causati dal freddo e la macchina organizzativa per pulire le strade dal ghiaccio sta funzionando bene – sottolinea l'assessore alla protezione civile Alessio Bartolomei –. Il Comune si è dotato per tempo di una bella scorta di sale, 2.000 quintali di Salgemma della Sicilia, acquistato la scorsa estate, quando i prezzi sono più bassi, tramite gara di appalto. Il sale è stato consegnato anche alle varie Proloco in modo che lo possano utilizzare, in caso di necessità, per intervenire sulle piccole strade dove i grossi mezzi meccanici non riuscirebbero a entrare. Nei mesi scorsi l'Amministrazione ha dotato il reparto strade del cantiere comunale di due persone in più per un totale di cinque operai. Ciò ha permesso di monitorare il territorio in modo più capillare”.

Fonte: Comune di Pistoia - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro
torna a inizio pagina