Inaugurati scuolabus di ultima generazione a Seravezza

nuovi_scuolabus_seravezza_inaugurazione_2019_01_06

Scuolabus di ultima generazione: tutti Euro 6 a basse emissioni inquinanti, dotati di cinture di sicurezza, aria condizionata e dispositivi di geolocalizzazione. Applicazioni per tablet e smartphone che consentono di monitorare i tragitti casa-scuola-casa e di informare le famiglie sulla presenza a bordo dei figli. Servizi di accompagnamento estesi a tutte le scuole primarie e dell’infanzia e a tutte le corse di ritorno a casa. Autisti e assistenti formati con corsi ad hoc finalizzati al benessere e alla sicurezza dei bambini. Sono le principali novità del servizio di trasporto scolastico varato dall’Amministrazione Comunale di Seravezza e attivo da dopodomani, lunedì 7 gennaio. L’appalto settennale, affidato con gara europea ad evidenza pubblica alla società B&B Service di Pietrasanta, prevede una spesa annuale di 330 mila euro, il dieci per cento in più rispetto al recente passato. Ma non ci sarà alcun ritocco alle tariffe, che resteranno pertanto invariate. «È l’ennesimo segnale di attenzione che diamo al mondo della scuola», dichiara il sindaco Riccardo Tarabella. «Dopo le verifiche di sicurezza sismica in tutti i plessi, dopo il mutuo da 2,6 milioni di euro per i lavori di messa in sicurezza, dopo la conferma fino all’ultimo euro degli stanziamenti richiesti dagli uffici per le programmazioni della scuola, ecco il nuovo servizio di trasporto scolastico che senza aumentare i costi per le famiglie punta ancora una volta sulla sicurezza, migliora il comfort per i ragazzi, va incontro alle esigenze dei genitori e degli insegnanti, qualifica ulteriormente il nostro sistema scolastico».

Le novità del servizio sono state presentate oggi alla stampa dal sindaco Riccardo Tarabella, dal consigliere delegato alla pubblica istruzione Riccardo Biagi, dall’assessore al patrimonio Giuliano Bartelletti e dal funzionario ai servizi scolastici del Comune di Seravezza Carla Ferrari; presenti il dirigente dell’Istituto Comprensivo di Seravezza Maurizio Tartarini, il coordinatore del servizio di trasporto scolastico per B&B a Seravezza Fabio Pardini e tutti gli autisti degli scuolabus seravezzini.

I mezzi

Seravezza sarà l’unico Comune del comprensorio a disporre di scuolabus tutti di categoria Euro 6, la meno inquinante. I sette mezzi saranno dotati di cinture di sicurezza, aria condizionata e geolocalizzatore GPS. Benché i trasporti dei ragazzi disabili siano resi attraverso altro e specifico servizio sociale, uno dei pulmini sarà comunque dotato di pedana per salita e discesa delle carrozzine. Uno degli scuolabus avrà anche, nella parte posteriore, un pannello luminoso che ad ogni arresto del mezzo si attiverà automaticamente per avvertire gli automobilisti dell’imminente discesa dei passeggeri. Ai sette mezzi in servizio effettivo si affiancheranno altri due minibus di riserva, di proprietà del Comune e affidati a B&B in comodato d’uso.

Il personale

Nella gara d’appalto il Comune ha inserito una specifica “clausola social” per imporre all’impresa aggiudicataria del servizio il riassorbimento di tutti gli autisti precedentemente impegnati a Seravezza. La B&B Service ha confermato quindi i suoi sette autisti, rendendo disponibili anche due “jolly” sempre pronti ad entrare in servizio in caso di guasti o indisponibilità degli autisti “titolari”. Questi ultimi – altro elemento importante – svolgeranno il loro servizio sempre sulla stessa tratta per l’intero anno scolastico, garantendo in tal modo la piena conoscenza dei percorsi e degli utenti.

Gli accompagnatori a bordo

Fino ad oggi il servizio di accompagnamento a bordo è stato disponibile solo per gli alunni della scuola dell’infanzia. Con un impegno aggiuntivo di 1.500 ore, B&B andrà adesso ad estendere l’assistenza su tutte le tratte di andata e ritorno per la montagna e su tutte le tratte del solo ritorno (quando i bambini sono generalmente più vivaci) nel restante territorio comunale sia per le scuole dell’infanzia che per le primarie. In sostanza saranno privi di accompagnatori solo i viaggi di andata del mattino per le sole scuole del capoluogo e della piana. Gli accompagnatori in servizio passeranno da cinque a sette unità.

I corsi di qualificazione professionale

Autisti e accompagnatori frequenteranno appositi corsi per qualificare la loro formazione rispetto alla sicurezza e al benessere dei ragazzi: corsi psico-pedagogici e relazionali, sulla sicurezza del trasporto scolastico e la salute dei passeggeri. Grazie a un apposito protocollo, gli operatori dovranno confermare ogni mattina, con almeno 45 minuti di anticipo rispetto all’entrata in servizio, la loro effettiva presenza al lavoro. In caso di assenza, ciò consentirà di attivare un’immediata riorganizzazione evitando ogni ritardo.

I servizi del Portale InfoBimbi

Arriva il Portale InfoBimbi, centro di connessione e di informazione per genitori, insegnanti, dirigenti, amministratori e funzionari comunali, autisti e coordinatori del servizio. Si accederà attraverso smartphone o tablet, con apposita password. Con i tablet in dotazione gli autisti potranno effettuare la rilevazione delle presenze dei bambini e le segnalazioni dell’arrivo a scuola/casa, con possibilità per i genitori di essere informati in tempo reale. Tramite gli stessi ausili tecnologici gli autisti saranno inoltre in contatto diretto e costante con i coordinatori del servizio.

Gli altri servizi

A disposizione degli utenti anche un centro d’ascolto con numero verde telefonico e un ufficio fisico per eventuali richieste o segnalazioni di disservizi. Ogni sei mesi verrà inoltre realizzato un questionario sul livello di soddisfazione delle famiglie. Quando invitati, i responsabili della B&B Service parteciperanno alle assemblee indette dalle autorità scolastiche o comunali per discutere del servizio.

Qualche dato statistico

I sette scuolabus attivi nel Comune di Seravezza percorrono ogni giorno 385 chilometri, di cui 84 su strade di montagna. I giorni di servizio sono 174 ogni anno. Il chilometraggio totale annuo si attesta quindi sui 67 mila chilometri.

Dichiarazione sindaco Riccardo Tarabella

«Stiamo dimostrando con fatti concreti quanto ci interessa la scuola, che consideriamo un pilastro fondamentale della nostra società. Investire nelle sedi scolastiche, come stiamo facendo in modo molto significativo, soprattutto per l’adeguamento di sicurezza, migliorare il trasporto senza imporre alcun aumento, destinare il massimo delle risorse possibili al settore, significa per noi lanciare un messaggio forte alle famiglie, affinché per i loro ragazzi scelgano le nostre scuole, che sono validissime e che non meritano di chiudere. Se ci saranno i ragazzi, ci saranno anche le risorse per continuare a investire e a crescere. Per l’ottimo lavoro svolto riguardo alla gara del trasporto scolastico ringrazio la funzionaria Carla Ferrari, il dirigente scolastico Maurizio Tartarini e il consigliere delegato Riccardo Biagi, oltre alla società B&B Service per aver partecipato nuovamente al bando».

Dichiarazione consigliere delegato Riccardo Biagi

«La scuola si conferma un punto prioritario per l’Amministrazione Comunale. Su questo tema l’impegno sarà sempre alto e, se possibile, crescente. Tra poche settimane saremo in grado di annunciare anche una bella e ulteriore novità. Vogliamo una scuola sempre più accogliente ed efficiente, al servizio delle famiglie seravezzine e versiliesi. Rinnovo il mio appello ai ragazzi e ai genitori affinché tengano nella dovuta considerazione le nostre scuole nei loro progetti e percorsi di studio. Docenti, dirigenti e personale formano un bellissimo gruppo che lavora in sinergia e con entusiasmo. Il Comune sta facendo e farà la sua parte».

Dichiarazione dirigente scolastico Maurizio Tartarini

«Sono felicissimo. Ottima cosa le cinture di sicurezza, che in caso di distacco avvisano il conducente e permettono quindi di migliorare il controllo complessivo sui bambini. Ugualmente importante è la maggiore presenza di assistenti sui pulmini. Credo che i genitori possano accogliere con soddisfazione queste novità, così come lo sforzo in atto a livello comunale per restituire sicurezza e dignità agli edifici scolastici. Ci sentiamo supportati, coinvolti in un rapporto di fattiva e reale collaborazione, e questo non può che far bene al nostro lavoro. Segnalo tutto questo perché mi dispiace che, a livello di iscrizioni, le famiglie decidano a volte basandosi sul sentito dire o su quello che leggono sui social. La nostra scuola funziona benissimo ed ha punte di assoluta eccellenza».

Fonte: Comune di Seravezza - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Seravezza

<< Indietro
torna a inizio pagina