Flashmob musicale della Bandina all'Enriques

bandina enriques castelfiorentino

Gli studenti dell’Istituto Federigo Enriques hanno vissuto con partecipazione entusiasta il flashmob musicale in occasione della celebrazione della giornata Internazionale dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne. Per circa un'ora, nei corridoi di tutti i padiglioni della scuola, si sono sentite le note di brani eseguiti da un gruppo di giovani musicisti, che hanno dato la loro prestazione gratuita affinché la giornata fosse celebrata nel modo più coinvolgente possibile.

La “Bandina”, questo è il nome del gruppo di giovani artisti, che ha avuto grande successo emozionando tutti i presenti, è diretta da Martina Fondati, insegnante della scuola di musica di Castelfiorentino. I musicisti - Marco Niccolini al sax, Altamore Niccolò (solo 11 anni) alla batteria, Jacopo Morelli al corno, Cecilia Mangini al corno, Ilaria Angiolini al flauto, Arianna Alderighi al flauto, Chiara Tabani al flauto, Nadia Padovani al clarinetto, Daniele Bongini al clarinetto, Jasmine Conti al corno, Elisa Conti al sax, Marco Conti alla tuba, Leonardo Mangini alla tromba, Bruno Pontiggia al trombone e Giulio Leopoldi alla tromba - hanno eseguito brani briosi e accattivanti in modo itinerante per raggiungere gli alunni di tutte le classi del grande istituto superiore valdelsano.

L’evento è stato corredato da un percorso artistico di immagini di donne, che sono sopravvissute alla violenza, curato dalla prof.ssa Rosa Cianciulli, e da un video fruibile sul sito della scuola intitolato “(R)Esistenze”, montato da Diletta Betti, ideatrice della manifestazione. Si ringrazia la “Bandina” e l’eccellente Martina Fondati e chiunque a vario titolo ha permesso la realizzazione dell’evento, con l’augurio che simili collaborazioni si ripetano in futuro al fine di coinvolgere anche in modo leggero su problemi presenti e gravosi, che, purtroppo, permeano l’informazione nazionale ed internazionale.

Fonte: Isis 'F. Enriques' Castelfiorentino

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina