Lacci metallici per catturare cinghiali, i carabinieri forestali ricorrono all'esame del Dna

Sarà effettuato l'esame del Dna per individuare chi ha posato i lacci metallici per la cattura di cinghiali e ungulati nel Grossetano, all'interno della tenuta di Pescaia. I carabinieri forestali sono intervenuti dopo aver trovato una femmina di cinghiale di 70 kg circa legata al laccio. In zona sono stati trovati altri sette lacci dello stesso tipo.

Tutte le notizie di Grosseto

<< Indietro
torna a inizio pagina