Donata al comune di Pontedera un'opera di Pietro Küfferle

opera_kufferle_donata_pontedera_presentazione_2019_01_10_5

Oggi, giovedì 10 gennaio, presso la sala giunta del municipio di Pontedera si è tenuta la presentazione dell'opera di Pietro Küfferle (l'architetto dello zar e pontederese d'adozione) che sarà donata al Comune di Pontedera. La donazione è stata presentata con una conferenza stampa a cui parteciperanno il sindaco Simone Millozzi e l'assessore alla cultura, Liviana Canovai, che hanno illustrato le finalità dell’iniziativa e dell’opera.

"Mi ricorderò per tutta la vita quel pomeriggio in cui vidi per la prima volta i resti di quello che fu il Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale di Pietro Küfferle. Una famiglia pontederese custodiva, senza saperlo, la vestigia di quell’opera d’arte che dal 1923 faceva bella mostra di sé in piazza Belfiore per poi essere trasferita al Parco della Rimembranza nel 1933. Forse non sono stato io a trovarla, ma è stata lei a cercare me" ha detto Michele Quirici.

Küfferle, nato a Verona nel 1867, è deceduto nel 1942 a Pontedera, dove abitava da tempo. A Pontedera lo scultore ha realizzato nel 1923 il Monumento ai caduti in Piazza “Martiri di Belfiore” che fu inaugurato il 3 giugno alla presenza del ministro Galeazzo Ciano e del giornalista pontederese del regime Lando Ferretti. Il monumento rappresenta la Vittoria alata con la testa cinta dalla corona italica che protegge con le ali il soldato che, innestata la baionetta, con la bocca aperta, emette un urlo, mentre con le gambe accenna a una carica.

Tutte le notizie di Pontedera

<< Indietro
torna a inizio pagina